Follia e stupidità giovanile: uccidono 920 polli con una mazza da golf


Talvolta si riportano notizie senza senso. Talmente folli da non avere un perché, una giustificazione, salvo tentare qualche interpretazione di carattere sociale. Quattro ragazzi, di cui tre minorenni, sono stati arrestati in California perché sospettati di aver ucciso a colpi di mazza da golf circa 920 polli. Tutti sono accusati di furto con violazione di proprietà privata e crudeltà verso gli animali. I quattro, uno di 18 anni e gli altri di età compresa fra 15 e 17 anni, avrebbero usato la mazza da golf e un altro corpo contundente per picchiare sino alla morte i polli. L’unico arrestato identificato è il maggiorenne, Gabriel Quintero. Un pezzo della mazza da golf usata per compiere il massacro era stata trovata sul posto dagli agenti. Un ufficiale aveva dichiarato al Los Angeles Times che “chi ha fatto una cosa del genere dev’essere piuttosto malato. Ci vuole tempo per farlo… la gente dovrebbe essere in allarme”. L’allevamento e un’organizzazione per la tutela degli animali avevano offerto una ricompensa per chi avesse fornito informazioni utili a portare all’arresto. E il portale Usa di informazione Vice news, propone un accostamento da far riflettere. Negli stessi giorni in cui la follia dei quattro ragazzi americani si accaniva sui polli, la 17enne pakistana Malala Yousafzi, vinceva il Nobel 2014 per la pace per avere dedicato la sua adolescenza a lottare contro la crudeltà ideologica e fisica dei talebani.