Heathrow, tutti i voli in partenza sospesi per nuovo avvistamento drone


L’aeroporto di Heathrow ha sospeso i voli in partenza. La decisione è arrivata dopo l’avvistamento di un drone. La notizia giunge dopo la decisione di estendere la zona di interdizione di volo dei droni intorno agli aeroporti britannici da 1 a 5 chilometri. Si tratta di una decisione presa dopo i problemi al traffico aereo registrati sotto le feste di Natale a seguito dell’avvistamento di alcuni droni nello spazio aereo dello scalo di Gatwick.

Lo riporta la Bbc in una breaking news pubblicata su Twitter. Una portavoce dell’aeroporto ha confermato alla Bbc che le autorità aeroportuali stanno collaborando con la polizia per “prevenire ogni minaccia alla sicurezza operativa”. “Come misura precauzionale – ha aggiunto – abbiamo sospeso le partenze mentre vengono condotte le indagini. Ci scusiamo con i passeggeri per gli inconvenienti che questo potrà comportare”. (Continua a leggere dopo la foto)




Lo ha reso noto il governo britannico annunciando un rafforzamento delle misure anti-drone. Nel quadro di una nuova normativa, la polizia potrà multare gli operatori di droni fino a 100 sterline (112 euro) nel caso di mancata registrazione del velivolo o nel caso, ad esempio, rifiutino di far atterrare il drone. L’Home Office avvierà i test della tecnologia anti-drone negli aeroporti e nelle carceri dopo che Gatwick e Heathrow, i due principali aeroporti britannici, hanno annunciato giorni fa l’investimento di milioni di sterline in questa tecnologia. (Continua a leggere dopo la foto)




Gatwick, il secondo aeroporto più trafficato del Paese, nel Sud di Londra, è stato costretto prima di Natale a cancellare o a dirottare su altri scali un migliaio di voli, con ripercussioni per 140.000 viaggiatori, mentre le autorità avevano dispiegato le forze armate. Il ministro dei rasportri Chris Grayling ha sottolineato ieri davanti al Parlamento che i disagi registrati a Gatwick fra il 19 e il 21 dicembre sono stati provocati “deliberatamente, irresponsabilmente e illegalmente”. Dal 30 novembre 2019, gli operatori di droni che pesano da 250 grammi fino a 20kg dovranno registrarsi e superare un test online di pilotaggio. (Continua a leggere dopo la foto)


 


L’aeroporto è situato a 31 km ad ovest dal centro di Londra e con due piste parallele in direzione est-ovest accanto ai terminal occupa una superficie di 12,14 km2. L’aeroporto è di proprietà, insieme ad altri tre aeroporti del Regno Unito, dell’Heathrow Airport Holdings, società partecipata principalmente dalla spagnola Ferrovial Group, dalla Cassa Depositi e Prestiti del Québec e da GIC Private Limited, un fondo d’investimenti di Singapore. Londra-Heathrow è hub di British Airways e Virgin Atlantic Airways.

Bagagli smarriti in aeroporto: Gianni Morandi, reazione epica sui social. Il cantante non l’ha presa benissimo…