Incidente nella metro di New York: muore 48enne del Bronx


Un tragico errore si è trasformato in una morte assurda. Protagonista della triste storia un uomo di 48 anni di New York. Come ogni giorno si era recato nella metropolitana della Grande mela per andare a lavoro, ma mentre si trovava sulle scale mobili è successo l’impensabile. Il quarantottenne è morto strangolato dalla sua stessa camicia, rimasta incastrata proprio scale mobili della metropolitana. Teatro dell’assurda morte: la fermata dell’undeground a Longwood, nel Bronx, dove la vittima si era presentata all’alba di domenica scorsa (14 ottobre 2018). Scena a cui hanno assistito altri viaggiatori che hanno, ovviamente, immediatamente allertato i soccorsi. Carlos Alvarez, residente nel Bronx, non è riuscito a liberarsi per tempo ed è stato trascinato lungo tutta la scala fino ad arrivare all’apice ormai privo di sensi. I passanti hanno provato a soccorrerlo ed hanno allertato i paramedici, ma non c’è stato nulla da fare. (Continua a leggere dopo la foto)








Quando è arrivato a terra le condizioni del 48enne erano già disperate. Gli agenti, giunti sul posto, dopo aver tentato di rianimare Carlos, tagliando via la stoffa arrotolata della camicia intorno alla nuca, hanno chiamato i soccorsi. Alvarez è stato trasportato al Lincoln Hospital dove è stato dichiarato morto. In base ad una prima ricostruzione, effettuata anche grazie alle riprese delle telecamere di videosorveglianza, l’uomo è rimasto impigliato con un lembo di camicia negli ingranaggi della scala mobile e ne sarebbe rimasto stritolato. (Continua a leggere dopo la foto)




Privo di sensi, poi, sarebbe stato trascinato per il collo fino in cima alla scala stessa dal meccanismo della struttura. Nel video, si vede Alvarez tentare, disperato, di allontanarsi dagli ingranaggi e di liberarsi, senza successo, dalla camicia. Un testimone, Giovanni Fernandez, ha raccontato al New York Post che alcuni passeggeri hanno provato ad aiutare Alvarez: “Quando sono sceso dal treno, ho visto questo uomo bloccato sulla scala mobile. Diverse persone erano lì intorno a lui”. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Un portavoce della MTA, la società responsabile del trasporto pubblico di New York, ha riferito: “E’ stato un tragico e inusuale incidente su cui è in corso in un’indagine. I nostri pensieri vanno alla famiglia e gli amici della vittima”. Un incidente assurdo anche se non è la prima volta che qualche cittadino americano perde la vita sulle scale mobili delle metro statunitensi. All’inizio del mese, infatti, un anziano su una sedia a rotelle ha perso la vita a Washington. L’uomo, stufo di attendere l’ascensore, si è arrampicato sulla scala mobile ma, arrivato in cima, è precipitato all’indietro con tutta la carrozzina, morendo sul colpo.

È morto Mirco Lincetto: addio a Turbolince, l’uomo dei talent della nostra tv

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it