“Orribile!”. Omicidio choc, uccide l’ex del marito: taglia il corpo con una sega. I resti in pasto ai coccodrilli


La gelosia e la rabbia può portare a gesti estremi. Annebbia la vista, fa perdere il senno: si ha paura di perdere l’uomo o la donna amata. Fa vivere in uno stato d’ansia perenne. Ma non può e non deve sfociare in gesti orribili come quelli che vengono riportati dalle cronache americane nelle ultime ore. Una donna (insieme al marito), infatti, avrebbe compiuto un efferato omicidio: non solo ha tolto la vita alla rivale in amore ma si è lasciata andare a macabri particolari che fanno rabbrividire. Una donna statunitense di Raleigh, nella Carolina del Nord, già dichiarata colpevole di aver ucciso l’ex compagna di suo marito, è stata condannata nuovamente da un tribunale locale. Il motivo? È inquietante e assurdo… (Continua a leggere dopo la foto)







Amanda Smith Hayes, questo il nome dell’omicida,  era stata ritenuta colpevole nel 2014, insieme al marito Grant Ruffin Hayes, da un giudice della contea di Fort Bend, nel Texas, dell’omicidio di Laura Ackerson avveuto nel 2011. Le indagini nel frattempo però sono proseguite e la donna ora è stata condannata anche per aver smembrato e occultato il cadavere della vittima. Come? Presto detto: Amanda si è disfatta del cadavere della rivale smembrandolo e gettandolo in pasto ai coccodrilli. (Continua a leggere dopo la foto)






Come ricostruito dagli inquirenti che indagano da ormai oltre sei anni sul caso, Amanda, dopo aver ucciso la donna, ha portato il cadavere insieme al marito in una casa della sorella dell’omicida. Qui è stato tagliato con una sega elettrica, poi i due hanno provato a farlo dissolvere con dell’acido muriatico, ma quando il piano si è rivelato infruttuoso, la donna ha preso i poveri resti della povera vittima e li ha scaricati in acque infestate da alligatori e coccodrilli. Per loro sfortuna il busto e la gamba di Ackerson sono stati successivamente trovati dando il via alle indagini. (Continua a leggere dopo la foto)




 

Ma a far scatenare la furia omicida di Amanda non è stata soltanto la gelosia. Il marito, infatti, da tempo aveva un contenzioso con la ex compagna sull’affido dei figli. Così, dopo l’ennesima lite, la coppia ha prima messo in piedi e portato a termine un piano omicida efferato e poi si è disfatta del cadavere della rivale smembrandolo e gettandolo in pasto ai coccodrilli.

Leggi anche:

Follia umana, uccide la ex incinta a colpi d’ascia. L’assurdo ‘motivo’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it