Virus Zika, cresce l’allarme. E gli esperti annunciano: ”Minaccia più grande per la salute globale.” Perché anche l’Europa è a rischio epidemia


 

Zika più pericoloso di Ebola. L’epidemia dell’America Latina “potrebbe essere una minaccia più grande per la salute globale che l’epidemia di Ebola che ha ucciso più di 11.000 persone in Africa”. 

È quanto affermano alcuni esperti di Salute pubblica, riferisce The Guardian, in vista di una riunione d’emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità che si terrà lunedì per decidere se la minaccia Zika – che è legata a un allarmante aumento dei casi di deformazione del feto chiamato microcefalia – deve essere valutata a livello globale crisi sanitaria. Jeremy Farrar, capo del Wellcome Trust, una Fondazione britannica di ricerca biomedica, ha spiegato che “per molti versi lo scoppio Zika è peggiore l’epidemia di Ebola del 2014-15“. 

(Continua a leggere dopo la foto)








”La maggior parte dei vettori del virus è asintomatica. È un’infezione silenziosa in un gruppo di persone altamente vulnerabili, donne incinte, che è associato con un risultato orribile per loro bambini”.

E se per l’Ebola ci sono in corso diverse sperimentazioni di un vaccino, al contrario, per Zika non esiste alcuna prospettiva. Il problema è dato dal fatto che gli esperimenti dovrebbero essere fatti sulle donne in gravidanza, ma questo darebbe ”un incubo pratico ed etico”, ha detto Mike Turner, responsabile della divisione Infezioni e Immunobiologia di Wellcome Trust.

Il virus è stato al centro di un colloquio fra il presidente americano, Barack Obama, e la presidente del Brasile, Dilma Rousseff. “I due leader si sono detti d’accordo sull’importanza di sforzi per la ricerca e accelerare lo sviluppo di vaccini migliori e di altre tecnologie per controllare il virus”, ha fatto sapere la Casa Bianca.

Quando infetta l’organismo, lo Zika si lega alle membrane cellulari e vi fa penetrare il suo RNA in modo da colonizzare le cellule e replicarsi più rapidamente. Solitamente provoca solo febbre per circa una settimana e degli sfoghi cutanei; nel caso di donne in stato di gravidanza, però, si ritiene che la malattia possa portare a malformazioni del feto. 

Oggi si svolgerà una riunione d’emergenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per decidere se la minaccia, legata a un allarmante aumento dei casi di microcefalia, deve essere considerata una crisi sanitaria globale.

Emergenza Zika, tutte le informazioni utili sul virus che terrorizza tutti: dal contagio a come curarsi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it