Finire in coma per un assorbente interno: 15enne lotta tra la vita e la morte. Ecco cosa le è successo


 

Va in coma a 15 anni a causa di un tampone. Rylie Whitten si è sentita male mentre era a scuola. La ragazza ha accusato forti mal di testa, nausea e un senso di spossatezza, così i genitori hanno deciso di portarla in ospedale…

(Continua a leggere dopo la foto)



Al pronto soccorso la situazione è peggiorata e la 15enne è andata in coma. I medici, come riporta il Daily Mail, hanno escluso la meningite e credono si tratti di uno choc tossico causato dal tampone.

(Continua a leggere dopo la foto)

 


Rylie, infatti, aveva le mestruazioni e al momento del ricovero indossava un assorbente interno. E’ possibile che la ragazza abbia tenuto il tampone per un tempo troppo lungo e che ciò abbia dato il via a un’infezione degenerata in modo assai grave. Secondo i medici, infatti, questo tipo di assorbenti non dovrebbero essere usati per più di 5 ore.

 

Potrebbe anche interessarti: Allarme assorbenti, scoperta choc: ecco cosa contengono (quasi 9 su 10). Un serio rischio per la salute delle donne