“Non è possibile, era l’uomo perfetto”. A 66 anni si fidanza con un toyboy di 29. Un bel giorno, però, ecco la scoperta inaspettata


 

A 66 anni anni, con un matrimonio finito alle spalle, aveva ritrovato l’amore con un ragazzo molto più giovane di lei, addirittura 29enne, con il quale diceva di sentirsi amata e di voler passare il resto della sua vita. Un ragazzo perfetto, secondo quanto raccontato ad amici e parenti, e che però all’improvviso le ha combinato uno scherzetto decisamente spiacevole e difficile da dimenticare. Christiane Shellard aveva infatti deciso di prestare al suo Cristian Mihalea, del quale si era sempre fidata, una cifra corrispondente a circa 800 mila euro. Somma non certo da poco che il suo toyboy rumeno aveva chiesto perché pronto ad aprire un’attività che, a suo dire, avrebbe cambiato la sua vita e lo avrebbe reso finalmente felice. Le cose però non sono andate affatto così e anzi il giovane ha scelto di spendere tutto nel gioco d’azzardo, dilapidando tutti i soldi che la donna le aveva gentilmente prestato. (Continua a leggere dopo la foto)



La Shellard ora vuole indietro il denaro ed ha deciso di fare causa all’ex amante, con il quale nel frattempo il rapporto è naufragato. La donna, come racconta il Daily Mail, aveva prestato a Mihalea dei soldi per un’attività lavorativa, altri per comprare un appartamento a suo nome e infine una terza tranche per aiutare il padre di lui, malato. Non solo, la donna aveva anche sborsato denaro per una Porsche Panamera e più orologi da aggiungere alla collezione del muscoloso playboy. (Continua a leggere dopo la foto)


Ma invece di fare quanto stabilito il ragazzo, che in passato aveva lavorato come traslocatore, ha trasferito i soldi su dei conti bancari rumeni e ed ha perso tutto nel gioco d’azzardo. Con gli unici soldi rimasti si è comprato un orologio Audemars Piguet e una Mercedes GLS per la sorella Mirela. Mihalea ora sostiene che le sue uniche risorse sono una somma minima depositata in banca e un orologio di marca, e di non poter restituire quanto gli è stato prestato. (Continua a leggere dopo la foto)


 

La donna ha comunque trascinato il giovane in tribunale, pretendendo la restituzione del denaro. Il rumeno, che ora gestisce il salone di bellezza “Vos” a Fulham, in Inghilterra, registrato a nome della sorella, ha ammesso di aver speso tutti i soldi dell’ex amante ma aggiunto che il denaro era un regalo durante i 18 mesi di “relazione piena, amorevole e intima” e che non avrebbe dovuto restituirlo. L’argomentazione di Mihalea non è però piaciuta al giudice Nicholas Cooke che ha congelato tutti i suoi beni  in tutto il mondo.

“Sembri un mostro!”. ‘Distrutta’ Antonella Mosetti. Era così orgogliosa di quella foto… E invece scattano gli insulti