“C’era anche un bambino”. Strage di italiani in vacanza: lo scontro mortale


 

Una donna e un bambino di quattro anni italiani sono morti in un incidente fra un minibus e un fuoristrada avvenuto nella notte lungo un’autostrada in Scozia. Nell’impatto hanno perso la vita anche altre tre persone, tutte a bordo dell’auto: due donne di 69 e 70 anni e un uomo di 63. Sul minibus viaggiava un gruppo di turisti italiani. Cinque le persone rimaste ferite, tre delle quali provenienti dal nostro Paese. Secondo fonti di polizia locale, a bordo del minibus Fiat viaggiavano sei persone, tutti connazionali: due coppie italiane, una delle quali con due figli piccoli. A perdere la vita, a quanto risulta dai primi accertamenti non ancora ufficializzati, sono stati uno dei due bimbi e la donna della coppia che viaggiava da sola. Degli altri occupanti del van, tutti feriti e tutti ricoverati in ospedale, due, entrambi adulti, appaiono in condizioni gravi. Al momento non è stata diffusa l’identità delle persone coinvolte. Mentre si sa che gli altri tre morti, britannici, erano sul secondo veicolo, un suv. (Continua a leggere dopo la foto)



A perdere la vita sono stati uno dei due bimbi e la donna della coppia che viaggiava da sola. Degli altri passeggeri del van, tutti feriti e tutti ricoverati in ospedale, due, entrambi adulti, appaiono in condizioni gravi. La strada è stata parzialmente chiusa e sono state disposte delle deviazioni. Le autorità locali hanno aperto un’inchiesta e le forze dell’ordine hanno lanciato un appello a eventuali testimoni per ricostruire l’accaduto. L’incidente è avvenuto tra Huntly e Keith, nella contea del Moray, sull’A96, una delle autostrade più trafficate della Scozia. (Continua a leggere dopo la foto)


Secondo l’emittente ”Sky News” che cita la polizia scozzese, l’incidente tra i i due mezzi è avvenuto precisamente tra Huntly e Keith, nell’area del Moray, sulla costa nord-orientale del Paese. Come detto, i veicoli rimasti coinvolti nello scontro sono un minibus della Fiat con a bordo un gruppo di turisti italiani e una Nissan X-Trail. A bordo di quest’ultima auto hanno perso la vita tre persone: due donne, di 69 e 70 anni, e un uomo di 63. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Il console italiano a Edimburgo, Carlo Perrotta, ha fatto sapere di essere ”in contatto costante” con le autorità investigative e sanitarie, mentre il console onorario ad Aberdeen è andato nell’ospedale in cui sono state ricoverate le altre persone italiane coinvolte nel terribile incidente stradale. I connazionali ricoverati in ospedale sono inoltre assistiti anche da un medico italiano che lavora nella città scozzese. Al momento l’identità dei deceduti non è stata ancora resa nota.

“Morto e feriti”. Inferno sull’autostrada delle vacanze nel primo weekend ‘caldo’