3681 omicidi e lui ha partecipato ad ognuno di questi. Il terribile capo di imputazione per un 95enne, che non è uno qualunque


 

Un 95enne che avrebbe operato come medico nel campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau comparirà il prossimo 29 febbraio davanti alla corte regionale di Neubrandenburg. Secondo l’accusa l’uomo, noto solo come Hubert Z per le leggi sulla privacy tedesca, avrebbe lavorato nel campo tra il 15 agosto e il 14 settembre 1944, durante i quali più di 3.681 persone, la maggior parte di loro ebrei, furono uccise nelle camere a gas dai nazisti.

 

(continua dopo la foto)







 

Per questa ragione la procura di Schwerin gli ha imputato 3.681 reati di concorso in omicidio. La notizia arriva dopo che lo scorso anno una corte d’appello aveva archiviato la richiesta di rinvio a giudizio considerando l’anziano troppo malato per essere processato. Tuttavia, i procuratori tedeschi sono stati messi sotto pressione per assicurare alla giustizia i criminali di guerra del terzo Reich prima che scada il tempo. Nel mese di aprile, Oskar Groening, 94enne noto come l’ex ‘contabile’ del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, è stato condannato a 4 anni di reclusione per il coinvolgimento nell’uccisione sistematica di 300mila persone nel campo di sterminio nazista.

Caffeinanews by Adnkronos

(www.adnkronos.it)

Ti potrebbe interessare anche: Auschwitz, l’ammissione del “contabile” del campo: “Ecco perché dovete condannarmi…”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it