“Oddio, ma che hai fatto?”. Si impicca accanto al figlio, nel cuore della notte


 

Una nottata che, almeno stando alle premesse, sembra dover scorrere allegra e spensierata. Quasi perfetta, verrebbe da pensare: lui che acquista di nascosto due biglietti per un concerto e invita lei, la fidanzata, a vedere lo spettacolo in sua compagnia. La giovane che, al settimo cielo, accetta di buon grado. L’appuntamento, la musica, qualche bicchiere di troppo per festeggiare l’evento, ridere e scherzare insieme. E invece, quando tutto sembrava volgere al termine, ecco le cose precipitare all’improvviso: una lite che sembra di poco conto, esasperata dalla stanchezza e dallo stato di ubriachezza dei due. Le parole che si fanno sempre più pesanti, fino a quando il fidanzato non decide di abbandonare la compagna e andarsene, infuriato. I primi passi, purtroppo, di una tragedia assurda che si stava per compiere di lì a poco e che ha distrutto per sempre una famiglia. A raccontare la terribile vicenda è il Daily Mail sulle sue pagine: tutto è successo nella città inglese di Runcorn. (Continua a leggere dopo la foto)







Agnieszka Giza, una giovane mamma di 23 anni, è stata infatti trovata morta accanto al figlioletto dopo aver litigato insieme al suo compagno per una “notte brava”: a trovare la donna, impiccata, sono stati gli operai che la mattina seguente sono andati nella sua abitazione, dove erano stati chiamati per riparare una porta rotta. Una volta sul posto, si sono trovati di fronte una scena agghiacciante e hanno subito allertato i soccorsi, ma purtroppo tutto è stato vano e i medici non hanno potuto fare molto. (Continua a leggere dopo la foto)






I lavoratori hanno suonato il citofono e atteso per minuti che qualcuno aprisse: si sono insospettiti quando hanno sentito il bimbo piangere disperatamente. Solo in quel momento sono entrati in casa e con sgomento hanno trovato il corpo di Agnieszka che penzolava vicino al figlio. Hanno quindi chiamato ambulanza e polizia, ma i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane donna. Solo nelle ore successive sono emersi i retroscena dietro quell’orribile fine. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Un’inchiesta ha rivelato che Agnieszka era completamente ubriaca quella notte. Lei e il suo compagno erano infatti appena rientrati da un concerto rap: avevano fatto le ore piccole e bevuto qualche bicchiere di troppo, e dopo una lite si sono separati. L’uomo, sotto choc, ha ammesso la discussione violenta avuta con la compagna, spiegando però che mai avrebbe mai immaginato delle conseguenze del genere.

“È morto!”. La giornata di mare è cominciata con una tragedia e lo choc dei bagnanti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it