“Le onde sono arrivate fino al centro città”. Terrore tsunami nel Mediterraneo. Danni incalcolabili nella famosa isola: “Un disastro”. I filmati amatoriali di quei drammatici momenti


 

Un metro e mezzo di acqua ha invaso le coste di Maiorca e Minorca inondando strade, stabilimenti balneari e resort. Il meteo-tsunami, un fenomeno molto raro simile all’onda anomala generata da terremoti e maremoti, non ha fortunatamente creato danni alle persone. Terrore e paura tra i turisti alle Baleari, dove nella mattinata di ieri un “mini-tsunami” ha colpito le coste di Maiorca e Minorca, due delle isole dell’arcipelago che comprende anche Ibiza e Formentera, da sempre meta privilegiata di tantissimi italiani. Lo tsunami di dimensioni molto ridotte ha provocato l’allagamento di spiagge e bar sul lungomare: per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma i danni sono stati ingenti. Le spiagge rimaste allagate sono quelle di Antratx, Alcudia e Cala Millor, mentre a subire più danni è stato il comune di Ciutadella, sulla costa ovest di Minorca. Onde anomale come questa sono causate da disturbi legati alla pressione atmosferica. Alcuni turisti hanno scattato foto e girato video: nelle immagini si vede l’acqua che trascina via tutto e allaga le strade. (Continua dopo la foto)



Lo tsunami, di un metro e mezzo, si è scatenato però all’alba, dunque ad un orario in cui non c’erano turisti in spiaggia, particolare che ha per fortuna evitato problemi maggiori. Bar e negozi sulla costa spazzati via, spiagge letteralmente allagate ma per fortuna nessun ferito coinvolto dato che il tutto è avvenuto nella prima parte della mattinata, appena dopo l’alba. Il mini tsunami è durato pochi minuti ma ha compiuti danni ingenti: l’acqua ha allagato tutto quanto trovava, trascinando via tavolini, bar e lettini. (Continua dopo la foto e il video)



A Minorca, il livello delle acque è salito di 1,5 metri alle 7 del mattino in pochissimi minuti: le immagini che giungono dalle Baleari sono davvero impressionanti. Persone che scappano appena in tempo all’arrivo delle acque del mare, spiagge completamente allagate e diverse strutture letteralmente travolte dalla furia del mini (per fortuna) tsunami. L’onda anomala è causata, come spesso accade in questo periodo dell’anno (ma non in Europa di solito) dai disturbi della pressione atmosferica dovuti a temporali e sbalzi continui di temperatura e condizione nell’atmosfera. (Continua dopo il video e la foto)


 


Durante il mini tsunami un catamarano fermo al porto di Maiorca è stato letteralmente “catturato” dalle onde che lo hanno fatto sbattere un po’ dovunque con il rischio di ritrovarselo nel paese, distruggendo ancora più strutture di quanto già stava avvenendo. “Un uomo che si trovava sul barchino legato alla poppa del catamarano, si è visto improvvisamente l’imbarcazione fare retromarcia e piombargli addosso”, spiega l’Ansa riportando le immagini, per fortuna, senza poi gravi conseguenze.

Ti potrebbe anche interessare: “Non dovevano farlo!”. Temptation Island, Filippo Bisciglia contro Riccardo e Ida. Guai grossi per i due isolani