“Evacuato Mont-Saint-Michel!”. È caccia all’uomo in Francia. Torna l’incubo terrorismo in uno dei posti più belli e visitati del mondo


 

Massima allerta in Francia a Le Mont-Saint-Michel, isolotto nella Bretagna dove si trova il santuario dedicato a San Michele Arcangelo (dal 1979 parte dei Patrimoni mondiali dell’umanità Unesco). Come riferisce Corriere.it verso le 12 di domenica 22 aprile è stata portata a termine l’evacuazione del sito con un importante dispiego di polizia. I gendarmi hanno aiutato i turisti a lasciare gli alberghi e l’abbazia, mentre gli abitanti sono stati invitati a restare in casa. Le funzioni religiose sono state annullate. Gli agenti hanno cercato «casa per casa» un uomo tra i 20 e i 30 anni — giunto in mattinata con una navetta — intenzionato a «uccidere la polizia». Secondo La Manche Libre il sospetto non era armato ma aveva con sé uno zaino e avrebbe gridato di voler «uccidere» i poliziotti. Mont-Saint-Miche dovrebbe riaprire nel primo pomeriggio. Il prefetto della Manica, Jean Marc Sabathé, ha deciso di “setacciare casa per casa” del celebre sito tra le mete principali del turismo francese. (Continua a leggere dopo la foto)







Questo è necessario “per verificare se questo individuo non sia ancora sul Mont-Saint-Michel”. Al termine delle operazioni , il prefetto ha spiegato che il soggetto ha “lasciato il monte con il flusso di turisti”. Per dissipare ogni dubbio, “ho deciso di chiudere l’abbazia, dove si tengono delle funzioni religiose e di fare evacuare il Mont Saint-Michel, ha precisato citato da France Info. La gendarmeria ha precisato che si trattava di una «misura di precauzione”. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Intorno alla 7.45 di questa mattina, sulla navetta che lo conduceva al monte, l’uomo al fianco di altri turisti avrebbe manifestato comportamenti minacciosi, dicendo di voler colpire le forze dell’ordine. A segnalare la presenza dell’uomo era stata una guida turistica. Quest’ultima si è servita delle videocamere di sorveglianza per cercare l’uomo nell’isolotto.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Decine di morti”. Devastate attentato: la bomba era lì. Le persone erano in strada, poi il boato e tutto fatto a pezzi. Non c’è pace

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it