“Pensavamo di morire, poi…”. Il treno più pazzo del mondo: bloccati a bordo per oltre 10 ore causa maltempo, ecco cosa fanno all’improvviso i passeggeri per vincere la paura. Le loro foto hanno conquistato i social


Il maltempo che di recente ha scosso l’Italia non ha provocato danni soltanto nel nostro Paese, pur alle prese con difficoltà e disagi notevoli. Tutta Europa, infatti, si è trovata in queste ore più o meno nella stessa situazione. Dal Regno Unito, ecco arrivare una delle storie più bizzarre, e a suo modo anche divertente, di questi giorni freddi e gelati: tutto è successo a causa dei disagi alla circolazione provocati da ghiaccio, vento e neve. Un treno partito da Londra e diretto a Poole si è trovato così all’improvviso bloccato nel bel mezzo del nulla, in attesa che la tratta ferroviaria tornasse percorribile e che il clima concedesse un po’ di tregua. Come ingannare la lunghissima attesa, che alla fine si è prolungata per oltre dieci ore? Nella maniera più semplice e immediata: organizzando un bel party tra i vari vagoni. A raccontare l’accaduto, attraverso le pagine della testata britannica Metro, una delle persone che si trovava a bordo del convoglio in quel momento, Nicky Marcelin-Horne, salito per tornare a casa in compagnia di alcuni colleghi. (Continua a leggere dopo la foto)







Il treno era partito regolarmente, salvo poi iniziare prima a rallentare e poi arrestarsi definitivamente di fronte alla neve che intanto aveva iniziato a cadere incessante. Un’ora d’attesa, poi due, tre. Un tempo che sembrava non finire mai. Alla fine, stremati, i passeggeri hanno iniziato a rassegnarsi all’idea di rimanere intrappolati tra i sedili a lungo. E così hanno deciso di provare a ravvivare a loro modo la situazione, invece di farsi prendere dal panico e dallo sconforto. “Abbiamo iniziato a dividerci nei vari scompartimenti, dove ci sembrava ci fosse il clima più adatto a ognuno di noi. C’erano persone che socializzavano, chi organizzava dei giochi. In alcuni scompartimenti le persone hanno iniziato a cantare tutte insieme”. (Continua a leggere dopo le foto)








 

“Qualcuno – prosegue l’uomo nel suo racconto – era molto spaventato, anche perché fuori le temperature erano glaciali. Così abbiamo prestato giacche e sciarpe ai passeggeri che sembravano soffrire maggiormente il freddo e abbiamo condiviso tutti insieme cibo e bevande, cercando di mantenere il clima sempre positivo per non lasciar cadere nessuno nello sconforto”. Un’esperienza che i passeggeri si porteranno sicuramente dentro per tutta la vita, ma che ovviamente sperano di non ripetere mai più: “La prossima volta che le previsioni saranno così terribili, ci penserò due volte prima di salire su un treno”.

“Ho tanti problemi…”. Stanca a depressa si addormenta sul treno. E al suo risveglio… Quello che si ritrova sulle gambe la lascia senza parole. Una storia davvero incredibile… applausi!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it