Gioca con la sorella, poi, tutto d’un tratto i due litigano e lui le rompe il giocattolo, il papà lo sgrida e il bambino di appena 8 anni torna in camera e fa qualcosa che lascerà la famiglia scioccata per il resto della vita


 

Il corpo senza vita di un bambino è stato trovato nella sua cameretta dalla sorellina andata da lui per fare pace con dopo una banale e comune discussione tra fratelli. Tutto è nato, come riporta il Sun, da una sciocchezza: stavano giocando insieme Christopher e Kimberly, poi hanno iniziato a discutere e lui, per dispetto, ha rotto il secchiello alla sorella. Il papà ha deciso di punirlo, per fargli capire che non doveva mancare di rispetto alla bimba, ma mai avrebbe immaginato la reazione estrema di un bambino così piccolo.

(continua dopo la foto)








“Abbiamo sentito la bambina gridare, siamo corsi in camera e ho visto Christopher, si era impiccato”, racconta il papà sotto choc, “Ho preso il bambino e ho provato a sciogliere il nodo mentre mia moglie chiamava i soccorsi, ma purtroppo non c’era nulla da fare”. Il bambino è morto nel Policlinico Universitario di Cardiff. Aveva solo 8 anni.

Ti potrebbe anche interessare: Manda un ultimo sms alla moglie: “Mi uccido”. Lei corre e lo trova impiccato. Ma…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it