“Almeno 48 morti”. Il bus vola giù, tragedia alla maledetta ‘Curva del diavolo’. Un camion contro un autobus pieno di persone, poi giù per la scarpata. Le prime immagini (sconsigliate ad un pubblico sensibile) del luogo del disastro


 

Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…

Non si sa ancora molto sul tragico incidente che finora è costato la vita a 48 persone. Siamo sulla Panamericana, il lungo e complesso sistema integrato di strade lungo circa 25.750 km che si sviluppa lungo la costa pacifica del continente americano. Un intero Paese, il Perù, è sotto choc. Un autobus interprovinciale è precipitato alle 11.45 locali, le 17.45 di martedì in Italia, in un burrone a circa 80 km a nord di Lima. Le autorità peruviane hanno organizzato un’importante operazione di recupero dei corpi nel luogo dell’incidente, sulla cosiddetta “Curva del Diavolo”, al km 75 della Panamericana Norte, nei dintorni di Pasamayo, comune di Huaral. Una trentina di pompieri, aiutati da elicotteri della polizia nazionale e due brigate della Protezione Civile hanno prima evacuato i cinque soli sopravvissuti all’incidente – tutti ricoverati in ospedali della zona – per poi concentrarsi sul recupero delle salme delle vittime, prima che salga la marea e copra il luogo dove è caduto il bus. Secondo una prima ricostruzione l’autobus, dell’azienda San Martin de Porres, si è scontrato con un camion che circolava in direzione opposta -uscito dalla sua corsia, apparentemente dopo l’esplosione di una gomma- che lo ha spinto fuori strada, facendolo precipitare da un’altezza di oltre 100 metri, su una piccola spiaggia della costa pacifica. (Continua dopo la foto)



Il mezzo trasportava 57 persone ed era diretto verso Lima, quando poco prima di mezzogiorno è stato colpito da un rimorchio per trattori ed è caduto giù per il pendio. L’autobus si è schiantato a tetto in giù su una striscia di costa vicino al Pacifico, con i corpi senza vita di passeggeri sparpagliati tra le rocce. Entrambi i veicoli coinvolti viaggiavano ad un alto tasso di velocità al momento dell’incidente. Gli incidenti stradali sono comuni lungo le strade del Perù, con oltre 2.600 vittime nel 2016. “È molto triste per noi subire un incidente di questa portata”, ha dichiarato il presidente peruviano, Pedro Pablo Kuczynski. I soccorritori hanno dovuto faticare per ore per salvare i sopravvissuti e recuperare i cadaveri. (Continua dopo le foto e il video)



 

Nessuna strada porta direttamente alla spiaggia. Polizia e pompieri hanno utilizzato gli elicotteri per trasportare sei sopravvissuti con gravi ferite agli ospedali vicini. Ancora tre le persone disperse. Il ministro dei Trasporti, Bruno Giuffra, ha dichiarato che i rapporti iniziali indicano come entrambi i veicoli coinvolti viaggiassero ad alta velocità al momento dell’incidente. I sinistri stradali sono comuni lungo le strade del Perù, dove nel 2016 si sono registrate oltre 2.600 vittime.

Ti potrebbe interessare: “È morto insieme a tutta la sua famiglia”. Un incidente e poi la notizia choc. Proprio lui, che era considerato ‘il più buono’, ha avuto una fine terribile