“Mio figlio era a terra, privo di sensi, circondato di vomito nero. Pensavo di morire”. Il drammatico racconto di una madre: la corsa in ospedale, l’assurda scoperta dei medici. Una storia terribile


 

Una scoperta drammatica, quella del figlio di soli tre anni sdraiato a terra e coperto di vomito nero a causa di una  patologia intestinale molto rare e, purtroppo, potenzialmente mortale. Leanne Smith ha raccontato al Mirror quanto successo al piccolo Freddie lo scorso 24 novembre nella loro casa di Hull, in Regno Unito. Momenti di terrore che per fortuna però non hanno portato alla morte del bimbo, salvo per miracolo. La donna inizialmente pensava che il figlio avesse una semplice influenza di stagione, ma quando la situazione ha iniziato a farsi più grave si è vista costretta a chiamare il numero d’emergenza. Una volta arrivati in ospedale, dopo che la donna lo aveva trovato privo di sensi, i medici hanno scoperto che parte dell’intestino si era rovesciata. Tre ore dopo Freddie è stato sottoposto a un intervento chirurgico di emergenza, ma ha avuto bisogno di una seconda operazione dopo che la condizione nota come intussuscezione si era sviluppata di nuovo. La donna lo aveva trovato privo di sensi quando era andata a svegliarlo per portarlo all’asilo. (Continua a leggere dopo la foto)

Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…







Intorno a lui vomito nero e denso. La madre, terrorizzata, non si è però lasciata bloccare dalla paura ed è riuscita a dare prontamente l’allarme. Poco dopo un’ambulanza stava trasportando Freddie al pronto soccorso pediatrico dell’Hull Royal Infirmary. “Era floscio, come se fosse morto. I secondi più lunghi della mia vita”. Un’ecografia ha poi evidenziato che il bimbo era affetto da intussuscezione, il fenomeno per cui una porzione di intestino scivola all’interno di un’altra porzione di intestino immediatamente adiacente, che può verificarsi nei bambini in età compresa tra i 18 mesi e i tre anni. (Continua a leggere dopo le foto)





 

Secondo i medici, il problema potrebbe essere stato causato da linfonodi infiammati legati a un’infezione che aveva già colpito Freddie. Il bimbo è stato quindi sottoposto ad un cura a base di antibiotici e fortunatamente è sopravvissuto alla brutta esperienza. “In ospedale sono stati assolutamente stupefacenti, si sono presi cura di lui come se lo amassero davvero, e non come se fosse un semplice paziente” ha ammesso la madre.

“È morto… non so se mi riprenderò”. Gravissimo lutto per l’amato attore osannato dai fan: ha perso proprio lui dopo una malattia molto dolorosa. L’annuncio accorato: “Ha combattuto come un leone… siamo distrutti”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it