Papa Francesco, “decise le sue dimissioni”. Nuova ‘bomba’ sul Vaticano: “Tutto pronto per cacciare il pontefice”. Ecco la pesante indiscrezione su chi, perché e come porterà Bergoglio alla resa


 

Non è la prima volta che si parla di una soluzione “alla Ratzinger” per il pontefice arrivato da Buenos Aires. E non è neanche la prima volta che a lanciare la pesante indiscrezione è Dagospia, secondo il quale “papa Bergoglio non morirà papa”. Il sito di Roberto D’Agostino argomenta sul difficile momento che sta attraversando il pontefice argentino. Nei sacri palazzi sarebbe matura la convinzione che alla fine Bergoglio alla fine sarà “fiaccato dalle manovre contro di lui e prima o poi si arrenderà”. Gli anti Francesco, che vengono definiti come “i cardinali con la coscienza più pesante” ritengono che Bergoglio potrebbe maturare la decisione storica se le condizioni di salute di Ratzinger dovessero peggiorare. Insomma, niente addio di Francesco finché è in vita Benedetto XVI perché tre papi “farebbero ridere tutto il pianeta”.

(continua dopo la foto)



Perché questa ipotesi estrema? Nonostante Francesco goda di un enorme consenso popolare e abbia doti diplomatiche “si ritrova circondato da nemici”, “nemici che si coalizzano”, cioè cardinali più conservatori che guardano con apprensione alle possibili conseguenze anti capitaliste dell’enciclica “Laudato sì”. Ma questi non sarebbero soli visto che si starebbero coalizzando con i riformisti che mal sopportano le accelerazioni e le successive frenate di Francesco sulla famiglia e sulla morale cattolica in generale.

Infine, l’ultima tegola, lo scandalo gay, che Bergoglio ha interpretato come una “manovra della lobby gay che opera in Vaticano per condizionare pesantemente il Sinodo della famiglia a cui teneva tantissimo”. Dagospia rivela anche la presenza dei servizi segreti italiani dietro i prelati gay che hanno deciso il coming out di Charamsa: “C’è infatti un alto papavero dei servizi, molto legato al Vaticano, che fa parte della lobby omo”, conclude Dago.

È accaduto durante l’ultima visita del Papa, e anche Bergoglio non ha potuto fare altro che ridere a crepapelle: lui è arrivato con l’auto, e dalla folla è sbucata proprio lei…