“Infilava il suo pene in bocca al maiale”. Una biografia non autorizzata “distrugge” l’immagine (all’apparenza molto sobria) di uno degli uomini più potenti del mondo. E quante altre ne ha combinate…


 

L’italiano – medio e non – che si lamenta di qualità e profilo personale dei nostri politici fa spesso paragoni con quelli di altri paesi occidentali. Lì, si dice, c’è più sobrietà, in generale. Poi arriva una notizia come questa, di colore, nulla di politico in senso stretto, e si torna coi piedi per terra. Nel Regno Unito sta facendo parecchio discutere un libro intitolato “Call me, Dave”, una biografia non autorizzata del premier britannico, David Cameron, scritta dall’ex amico e alleato Lord Ashcroft. Un libro che racconta la vita decisamente “fuori dal normale” dell’attuale inquilino di Downing Street all’epoca dei suoi studi a Oxford.

(continua dopo la foto)








Secondo l’autore, il giovane Cameron fumava cannabis, era membro di un club di studenti dediti all’alcol e di un altro super-segreto specializzato in riti di iniziazione e pratiche sessuali estreme. A rincarare la dose ci pensa Dagospia. secondo il sito “irriverente” di Roberto D’Agostino, in giro ci sarebbe una foto che qualcuno custodisce in segreto. E il motivo di tanto “top secret” è il fatto che ritrae un giovanissimo Cameron che infila le sue parti intime nella bocca di un maiale morto. God save the pig!

A 68 anni suonati, la signora non si fa problemi e indossa un costume intero leopardato che, probabilmente, farà infuriare qualcuno… Capito chi è?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it