“Esplosione in pieno centro: almeno 20 morti”. Il boato si è sentito in tutta la città, poi una enorme nuvola nera vicino a un hotel: un camion bomba ha compiuto la strage. La situazione


 

Non si ferma l’ondata di terrorismo a livello internazionale. Una violenta esplosione a Mogadiscio in cui è stato fatto scoppiare un camion bomba tra la folla ha causato “almeno 20 morti”. Oltre alle 20 vittime, sono decine le persone rimaste ferite dell’esplosione avvenuta in un incrocio affollato di Mogadiscio. Lo ha riferito l’emittente Cnn, che cita il colonnello della polizia Ahmed Hassan. Secondo l’ufficiale, le forze di sicurezza erano state informate del veicolo e lo stavano inseguendo nel quartiere K5, ma non sono riuscite a fermarlo prima che esplodesse. Il Safari Hotel, in centro a Mogadiscio, è stato in parte distrutto dall’esplosione del camion-bomba saltato in aria mentre la polizia stava seguendolo perché “sospetto”, ma questo non è servito a evitare la tragedia. Lo ha reso noto la polizia stessa, affermando che vi sono persone intrappolate sotto le macerie dell’albergo e i soccorritori stanno tentando l’impossibile. L’hotel è situato vicino al ministero degli Esteri somali e i soccorritori sono al lavoro anche in edifici limitrofi, gravemente danneggiati dall’esplosione. “Le prime notizie dai servizi di emergenza parlano di più di 20 corpi recuperati in strada e molti altri sotto le macerie degli edifici distrutti dalla deflagrazione”, ha dichiarato un ufficiale della polizia somala, Ibrahim Mohamed. (Continua a leggere dopo la foto)







“C’è stata una grande esplosione causata da un camion carico di esplosivo. E’ saltato in aria all’entrata di un albergo lungo l’intersezione K5”, ha detto un altro responsabile della sicurezza. Non c’è stata ancora nessuna rivendicazione, ma gli Shebaab, jihadisti legati ad Al Qaeda, hanno condotto frequenti attacchi kamikaze nella città. I testimoni hanno raccontato che l’esplosione, da cui si è alzata una densa nube di fumo nero visibile da diverse parti della capitale somala, ha danneggiato gravemente l’hotel vicino e ha lasciato grande devastazione nella zona. Colpi d’arma da fuoco sono stati sentiti nella zona dove il camion-bomba è esploso. I militari hanno istituito numerosi posti di blocco, isolando l’area. Testimoni raccontano di aver visto a terra corpi, scarpe e ciabatte insanguinate. I vetri delle finestre di numerosi edifici sono andati in frantumi mentre alcuni veicoli sono stati rovesciati dall’onda d’urto della deflagrazione e si sono incendiati. (Continua a leggere dopo la foto)








 

Una grande nuvola di fumo si vede da lontano. “C’era molto traffico e la strada era piena di gente a piedi e di autovetture – ha raccontato sconvolto Abdinur Abdulle, cameriere in un vicino ristorante – E’ un disastro”. Si tratta dell’attentato con il maggior numero di morti nel Paese dopo le elezioni dello scorso febbraio. Il portale Horseed News ha riferito che ci sono anche numerosi feriti, ma non si conosce il numero esatto. Secondo la stessa testata, le persone colpite dall’esplosione sono civili, soprattutto venditori ambulanti di questa affollata strada del centro.

Ti potrebbe interessare anche: Allerta attentati in Italia. Dopo l’attentato a Barcellona, l’allarme nelle ultime ore è salito anche nel nostro paese. Cosa sta succedendo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it