Le parole choc della famosa star che hanno lasciato i fan a bocca aperta. Una faida famigliare fatta di accuse e parole al veleno


 

Fino al 2009 erano stati uno dei gruppi più famosi e amati in tutto il panorama britannico, capaci di conquistare il pubblico di tutto il mondo con le loro celebri hit (da Wonderwall a Don’t Look Back In Anger). Poi la rottura improvvisa, con i due fratelli ad accusarsi reciprocamente per la fine del loro connubio artistico e a tirarsi abbondanti dosi di veleno ad ogni occasione. Ora l’ex leader degli Oasis Liam Gallagher è pronto a mettersi di nuovo in gioco, ormai da solista, con un album dal titolo As you Were in uscita il prossimo 6 ottobre. Nel tour che lo porta in queste settimane in giro per il mondo, intanto, non rinuncia a cantare i brani degli Oasis, criticando il fratello Noel e accusandolo di non rispettarne le versioni originali. Come riportato dall’Huffington Post, il cantante ha infatti dichiarato: “Massacra le canzoni: è orrendo, dovrebbero sparargli! Quando lo sento cantare penso: ma porca puttana, qualcuno dovrebbe sbatterlo al muro e prenderlo a sberle in faccia con un pesce fresco”. (Continua a leggere dopo la foto)






Già nel corso di un’intervista a Vanity Fair il cantautore inglese non aveva risparmiato attacchi molto pesanti al suo ex compagno di band nonché sangue del suo sangue:”Una sberla a destra e una a sinistra: ecco cosa meriterebbe per propinare quelle versioni così fottutamente noiose”. Eppure, come tipico nell’atteggiamento di due fratelli che di tanto in tanto continuano a cercarsi nonostante odio e incomprensioni, ancora una volta Liam ha parlato della sua esperienza con gli Oasis come di un momento fantastico, meraviglioso. (Continua a leggere dopo le foto)





EXE06:BRITAIN-OASIS:EXETER,ENGLAND,13SEPT97 -The self styled bad boys of British pop Liam Gallagher (R) and his songwriting brother Noel walk out of the concert hall for a photo opportunity prior to the first date in their 1997 UK tour September 13. Oasis’s new record has gone straight to number one of the UK charts. rus/DIGITAL/Photo by Russell Boyce



“Non mi sono mai sentito un autore. Anche se ogni tanto scrivo qualche canzone, quando mi alzo la mattina e mi guardo allo specchio, vedo un frontman. Per questo era fantastico stare insieme a Noel: lui scriveva e io cantavo, che poi è l’unica cosa che mi interessa veramente. Oggi andare a un concerto può significare anche rischiare la vita ed è importante farci sentire dal pubblico, mostrare la nostra gratitudine. Sono felice di averlo fatto”.
ha commentato l’ex Oasis parlando delle iniziative intraprese dopo l’attentato di Manchester.

Potrebbe interessarti anche: Clamoroso ritorno di fiamma nel mondo dello spettacolo: lui, in crisi e lontano dalle scene, beccato con lei, la sua famosa ex. Un incontro fortuito? Macché

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it