“Non ce la faccio più”. Chiama il marito su Skype e decide di impiccarsi davanti ai suoi occhi: muore così questa bellissima ragazza appena 22enne. “Era mamma di un piccolo di appena 3 anni”, una storia agghiacciante che si tinge di giallo. L’incredulità degli agenti per quella “assurda” scelta dell’uomo


 

Si tinge di giallo una storia triste che ci arriva dall’altra metà del mondo. Siamo a Dacca, in Bangladesh e quella che deve affrontare Risila Binte, 22 anni, mamma e modella, è una crisi coniugale come tante. Un amore cessato, terminato o forse solo sospeso, in attesa di momenti migliori. Eppure il gesto estremo della ragazza ha destabilizzato il mondo intero. Non tanto per la modalità, quanto per il curioso dettaglio che anticipa la sua morte. Ma partiamo con ordine. La polizia di Dacca, previa denuncia di scomparsa dei familiari della giovane, si è trovata costretta a sfondare la porta di casa di Risila, trovandola impiccata. Proprio così, la 22enne, bellissima e con un futuro roseo, ha prima preso una corda e poi si è impiccata. Il macabro particolare sta appunto nella modalità. Secondo gli inquirenti infatti la donna l’avrebbe fatto davanti alla webcam del suo pc mentre stava facendo una video-chiamata con il marito. Ha atteso che la loro bambina fosse a casa dei nonni e poi ha deciso di farla finita davanti agli occhi dell’uomo a cui aveva giurato amore eterno, ma con il quale ormai da tempo non andava più d’accordo. (Continua dopo la foto)







Risila, che dal 2012 calcava le passerelle, stava studiando letteratura inglese all’università ed era madre di una bimba di 3 anni. Secondo la ricostruzione della polizia, lunedì la donna stava facendo una videochiamata su Skype con il marito, Imrul Hasan, quando ha deciso di togliersi la vita. L’allarme è scattato quando i genitori e alcuni parenti non sono più riusciti a mettersi in contatto con lei: la polizia ha sfondato la porta di casa di Risila e l’ha trovata impiccata. È stata trasportata d’urgenza in ospedale, ma i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Non è chiaro cosa abbia spinto Risila a togliersi la vita e perché Imrul non abbia dato l’allarme. L’unico dato certo è che da tempo la ragazza e il marito avevano problemi di coppia: dietro la tragedia potrebbe esserci proprio la crisi coniugale violenta o forse dettata da una forte depressione della donna. (Continua dopo le foto)








 


Il mondo nel frattempo si chiede: “Perché l’uomo, se davvero fosse confermato il dettaglio, non ha fatto niente per cercare di salvarla?”. In effetti sarebbe potuta bastare una chiamata ai vicini o al limite al pronto intervento medico. “Che sia stato tutto pianificato da entrambi?”, si chiede qualcuno. La verità è che nessuno lo saprà mai se Imrul si rifiuterà di parlare davanti agli inquirenti. Potrebbe, ed è doveroso farlo presente ai fini di cronaca, che l’uomo avesse già abbandonato da tempo lo schermo della video-chiamata per occuparsi di altro, magari di fronte all’ennesima lite e solo per questo, magari davanti uno spegnimento automatico non notando nulla.
Ti potrebbe anche interessare: “Si è impiccata?”. Muore a soli 33 anni la splendida e talentuosa attrice che si era fatta da sola. Ma perché lo ha fatto? La sua morte segue quella dell’amato nonno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it