Come in un film horror, anzi peggio. Una famiglia barricata in casa, terrorizzata dalla creatura che si aggira nel giardino. Uno scherzo? Macché. Ecco “il mostro” che ha spaventato gli utenti di tutto il mondo


 

C’è chi tutto sommato li ritiene anche simpatici, con le loro piccole zampette e il corpo tozzo. E chi invece non riesce nemmeno a sentirne parlare, terrorizzato alla sola idea che uno di loro possa avvicinarsi oltre la normale distanza di sicurezza. I ragni sono così, prendere o lasciare. Non è un caso se l’aracnofobia sin dalla notte dei tempi è tema centrale di racconti, fumetti e film dell’orrore, in cui spesso i cari insetti pelosi vengono ingigantiti fino ad assumere dimensioni colossali con buona pace di chi si trova a farci i conti. Quello che però forse nemmeno i registi horror più fantasiosi avrebbero potuto immaginare è che certi esemplari esistono davvero e camminano tra noi, o meglio si arrampicano. Vedere per credere le strabilianti foto pubblicate dalla testata Metro, che hanno subito fatto il giro del mondo lasciando a bocca aperta gli utenti, con il dubbio che quegli scatti potessero essere stati ritoccati con Photoshop per dare un tono più inquietanti all’insieme. Niente di più sbagliato, invece: che ci crediate o no, infatti, si tratta di materiale perfettamente originale. (Continua a leggere dopo la foto)








Una spensierata famigliola australiana, originaria del Queensland, si è infatti ritrovata all’improvviso con un ospite ingombrante e non troppo desiderato alla porta. Un ragno gigantesco, per la precisione, grande più di un piatto da cucina, che cercava insistentemente di entrare all’interno dell’abitazione dopo aver annunciato in maniera teatrale la propria presenza mostrandosi attraverso i vetri della struttura. Lauren Ansell, la donna che se lo è trovata per primo di fronte, ha pubblicato le incredibili foto poi riprese dalle principali testate anglosassoni. (Continua a leggere dopo la foto)








 

“Non so cosa sia di preciso – ha scritto la donna – ma so che è vivo e che si muove”. Alla fine, battendo contro i vetri ed evitando accuratamente di lasciarsi aperti invitanti spazi, Lauren e parentela sono riusciti a far desistere il mostro, che si è allontanato per i prati circostanti pronto a terrorizzare altre famiglie. Gli utenti, intanto, scrivevano in rete: “Se avete un fucile in casa credo che questo sia il momento giusto per usarlo”. E ancora: “L’unica cosa che potete fare è chiamare l’esercito”.

Altro che Viagra, arriva il “ragno banana” a risolvere certi problemi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it