Nel bel mezzo di un locale a luci rosse, un ragazzo estrae un sex toy per “giocare” con la sua fidanzata. Ma qualcuno lo scambia per un’arma e la storia prende una piega assurda


 

Un locale frequentato principalmente da persone in cerca di trasgressione, dove puntualmente andavano in scena spettacoli a luci rosse animati da ragazze non troppo vestite e nelle cui stanze era possibile consumare scambi con altre coppie a loro volta alla ricerca di emozioni forti. Una sorta di piccolo paradiso dell’eros che però si è trasformato di colpo in un far west, con tanto di spari nel mezzo della folla da parte delle forze dell’ordine. A raccontare questa assurda storia andata in scena a Melbourne, in Australia, è il Guardian: a rendere ancora più unica la vicenda è il fatto che due persone rimaste ferite e trasportate d’urgenza in ospedale fossero travestite da Joker e Harley Quinn, due celebri personaggi dell’universo fumettistico di Batman riportati di recente alla popolarità dal film Suicide Squad. I due giovani si trovavano all’interno della struttura dove era in corso una serata dal titolo Saints and Sinners Ball, sorta di festa erotica alla quale i partecipanti si presentavano con i costumi di alcuni beniamini del mondo del cinema o della tv. Ma all’improvviso il night, dal nome Inflation, è piombato in un vero e proprio incubo, con urla e fughe precipitose da parte degli avventori terrorizzati. (Continua a leggere dopo la foto)








Il ragazzo, travestito da Joker, è stato ferito al petto, mentre la ragazza travestita da Harley è stata raggiunta alla gamba da un proiettile. Il motivo di questo caos? Che ci crediate o no, alla base di tutto c’è un clamoroso equivoco: un sex toy, un giocattolo erotico dalla forma fallica, scambiato per una pistola. La polizia dice di essere giunta sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione sull’uomo, che qualcuno ha creduto armato e pronto a fare una strage. La proprietaria del club e altri partecipanti all’evento hanno però successivamente smentito il tutto, sostenendo che in mano stesse brandendo soltanto l’oggetto di piacere. (Continua a leggere dopo la foto)





 


 

Il ragazzo lo aveva portato con sé e lo teneva in mano fin dall’ingresso nel locale, tanto che il personale addetto alla selezione non si era fatto problemi e lo aveva lasciato entrare indisturbato. A un tratto, però, ecco arrivare la polizia, allertata da un testimone spaventato. Gli agenti hanno subito individuato il potenziale attentatore e gli hanno puntato contro le armi intimandogli di gettare a terra la pistola. Lui ha provato a spiegarsi, ma un suo gesto con il braccio è stato scambiato per un possibile tentativo di aprire il fuoco e così la polizia ha sparato per prima, ferendo i due. Per fortuna nessuno dei fidanzati sfortunati ha riportato gravi conseguenze.

“Dammi una sigaretta”. Ma al rifiuto dell’uomo la star perde il controllo. Sul posto arriva subito la polizia e per lui, inevitabilmente, scattano le manette ai polsi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it