“Qui va a fuoco tutto”. Paura a Londra. A meno di un mese dall’incendio costato la vita a 80 persone la capitale britannica brucia ancora


 

È passato meno di un mese dalla tragedia della Grenfell Tower, il terribile rogo in cui persero la vita 80 persone e due giovani fidanzati italiani, che Londra vive un’altra notte di paura. Le fiamme stavolta sono esplose a nord, nella popolare Camnden Town, luogo di culto per turisti e giovanissimi, culla dello shopping e dei locali notturni. Nell’opera di spegnimento delle fiamme – che hanno investito tre piani, arrivando fino al tetto – sono stati impiegati dieci mezzi dei vigili del fuoco e oltre 70 uomini. Fortunatamente non si sono registrati feriti. Il fuoco, da prima indgine, sembra si sia sprigionato al di sopra del ristorante “Honest Burger” nei pressi del mercato. Billy Dunmore, uno studente di 22 anni, ha riferito al Guardian di aver visto le fiamme arrivare verso la strada dalle finestre sopra il ristorante mentre stava passando con alcuni amici e che la zona sembrava comunque deserta. La testimonianza è confermata da Tim Hobern, 27 anni, gestore di un bar nei pressi di Camden Market, il quale ha detto di aver visto il fuoco nel negozio di chitarre. (Continua dopo la foto)



Fortunatamente il mercato chiude intorno alle 7 della sera ed era quindi vuoto quando l’incendio è divampato.I danni del rogo sarebbero comunque ingenti. In suo tweet la Lfb aveva invitato i cittadini ad evitare la zona. Verso le 4 italiane, il rogo è stato definito dalla stessa London Fire Brigade sotto controllo. I mercati sono la quarta attrazione più visitata di Londra e vendono prodotti a prezzi accessibili di tutti i tipi, inclusi abbigliamento, libri, cibo, antiquariato e oggetti bizzarri. I mercati e i negozi circostanti sono popolari tra i giovani, in particolare chi è in cerca di vestiti alternativi. Stables Market ha anche una parte dedicata all’antiquariato e ai mobili. (Continua dopo le foto)


 


 

Diversi di questi mercati sono famosi per lo spaccio di droghe come lecca lecca al gusto di cannabis e poppers. A guardarla oggi è difficile immaginare come prima della metà del 1700 quest’area del nord di Londra fosse semplicemente un country side adibito a coltivazioni agricole. Nel 1820 venne aperto il Regent’s Canal che collega il Paddington Basin a ovest con il Limehouse Basin ad est, nei Docklands. Assieme al canale venne costruita anche una tradizionale doppia chiusa che, attivata manualmente, permette il passaggio delle imbarcazioni Già nel 2008, si era verificato un altro incendio al Camden Market.

“C’è un incendio, fermate tutto”. Attimi di terrore sul treno ad alta velocità diretto a Venezia. Prima lo sgradevole odore poi quel fumo all’interno del vagone 5. Panico tra i passeggeri: cosa è successo