20 anni, una bambina insieme al fidanzato col quale, però, l’amore è finito da un pezzo. Rimasta sola, questa giovane mamma invia all’ex un messaggio inquietante, con tanto di foto. Poi il folle gesto


 

Una foto inquietante, accompagnata da un messaggio ancora più terribile. Poi la tragedia assurda, un delitto orribile che ha sconvolto una paese intero che ora si interroga su come un orrore simile sia potuto accadere. Lei, Cody-Anne Jackson, una giovane mamma di 20 anni, aveva da poco rotto con il fidanzato, nonché padre della loro bambina Macey. E aveva iniziato a inviare a lui, Paul, una serie di messaggi pieni di odio e rabbia, in un crescendo di follia che ha toccato il suo apice in maniera drammatica quando la ragazza ha scritto all’ex “Ti chiedo scusa, meriti almeno un’ultima foto di nostra figlia così da poterla ricordare”. Parole che lo hanno subito allarmato, spingendolo ad allertare le autorità temendo che Cody-Anne stesse per compiere qualche gesto folle e sconsiderato. Troppo tardi, purtroppo: quando la polizia ha fatto irruzione nell’abitazione della giovane si è trovata di fronte uno scenario da film horror. La piccola senza vita, soffocata nel letto mentre dormiva dalla madre. Lei distesa a terra, con delle ferite alle braccia e ai polsi troppo superficiali però per causarne la morte. Accanto alle due un biglietto, scritto da Cody-Anne stessa prima di tentare il suicidio. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Non voglio abbandonare mia figlia – si leggeva nel messaggio – ma non ho nemmeno le forze di andare avanti. In questo mondo non c’è più niente per me o per Macey”. Come riportato dagli investigatori “Cody-Anne era in stato di choc per la fine della sua storia. Continuava a tempestare da giorni Paul di messaggi e chiamate, disperata all’idea di rimanere single””. Quando i soccorsi sono arrivati in casa per la piccola di soli 2 anni non c’era più niente da fare: la madre le avrebbe messo un cuscino sulla testa e lo avrebbe tenuto premuto sul volto fino a soffocarla. Poi, il tentativo di togliersi a sua volta la vita che però non le è riuscito, forse per paura. (Continua a leggere dopo la foto)



 

 

In carcere, Cody-Anne si è difesa sostenendo che la bimba fosse soffocata per caso, senza che lei se ne accorgesse, e che soltanto una volta scoperta la scioccante verità aveva poi cercato di uccidersi per la disperazione. Ma quel messaggio inviato a Paul suona ora come una tragica anticipazione delle sue intenzioni e in tribunale sarà valutato come prova per dimostrare l’intenzione della ragazza di compiere un folle gesto. La giuria non ha ancora emesso un verdetto definitivo: il drammatico episodio è accaduto nella città di Stoke-on-Trent, in Inghilterra, nella contea di Staffordshire.

“Amava una donna, ma non poteva confessarlo. E quel dolore l’ha uccisa”. La rivelazione choc sulla morte dell’amatissima Whitney Houston, trovata morta nella sua vasca da bagno a Beverly Hills