A 23 anni va in vacanza in una famosa località di mare con il fidanzato ma, appena sbarcata, litiga pesantemente con lui e rimane da sola. L’allarme dei parenti, che non ne avevano più notizie. Il tragico ritrovamento


 

Una storia terribile, un dramma andato in scena in quella che è diventata negli ultimi anni l’ultima vera e propria frontiera della trasgressione per i turisti di tutto il mondo, l’isola spagnola di Magaluf dove ogni anno si precipitano persone di ogni nazionalità per abbandonarsi alla pazza gioia, con tanto di scene da film a luci rosse con coppiette che si danno al sesso in pubblico e corrono nude per le strade. Proprio lì, in quella meta famosa più per gli eccessi che per la bellezza del mare, ha perso la vita Samantha Johnson, 23 anni, il cui corpo è stato rinvenuto dai camerieri della struttura alberghiera nella quale alloggiava. Alcuni vicini di stanza si erano accorti all’improvviso che c’era dell’acqua che usciva dalla porta della ragazza e così, preoccupati, hanno subito dato l’allarme. Una volta fatta irruzione, ecco il drammatico ritrovamento: la giovane inglese, originaria di Blackpool, era immersa nella vasca da bagno, priva di vita. Era partita alla volta di Magaluf insieme al fidanzato per concedersi qualche giorno di relax lontano dagli impegni lavorativi e dallo stress quotidiano. (Continua a leggere dopo la foto)



 

I guai erano però iniziati subito, visto che i due erano stati protagonisti di un violentissimo alterco poche ore dopo lo sbarco. Erano arrivati addirittura a mettersi reciprocamente le mani addosso, fatto che aveva spinto le autorità locali, accorse per sedere la rissa, a espellere dalla città lui e lasciare Samantha a soggiornare nella stanza d’albergo prenotata settimane prima. La ragazza aveva telefonato alla sorella per raccontare tutto, spiegando che tra i due era finita definitivamente e di essere molto triste. Poi le comunicazioni con la famiglia si erano di colpo interrotte. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

Gli investigatori accorsi sul posto parlano di una morte accidentale: la ragazza aveva assunto un quantitativo enorme d’alcol, e all’interno della stanza erano state ritrovate diverse bottiglie vuote di liquori e birra. Probabile che poi, una volta immersa nella vasca, abbia accusato un malore. La madre, disperata, spiega al Sun: “Il destino è stato davvero crudele con la mia bambina. Non era solita bere o fare follie. Se non avesse discusso con il fidanzato sono sicura che ora sarebbe ancora qui”.

Choc a Hollywood. “È morta per colpa sua”. Gravissime le accuse mosse contro il famoso attore che, secondo alcuni, sarebbe responsabile, della scomparsa della fidanzata