“Oltre 65 morti, 300 feriti”. Strage di civili per un’autobomba nel cuore della città. Colpite anche le ambasciate: “È panico generale”. Le immagini che ci arrivano sono davvero terribili. Il video


 

È di almeno 65 morti e più di 300 feriti il bilancio dell’esplosione di un’autobomba intorno alle 8:30 (ora locale) a Kabul, in Afghanistan. Lo riferisce il ministero della Sanità afghano. Secondo quanto riferito alla Dpa dal direttore degli ospedali della capitale, Salim Rasuli, il numero dei morti potrebbe aumentare in quanto molti feriti versano in gravi condizioni. Il portavoce del ministero degli Interni afghano, Najib Danish, ha spiegato che per provocare l’esplosione è stata usata una cisterna dell’acqua. Nella deflagrazione, avvenuta in piazza Zanbaq, sono anche stati distrutti trenta veicoli. Al momento l’attentato non è stato rivendicato. Piazza Zanbaq si trova vicino a edifici governativi, tra cui il palazzo presidenziale e l’ufficio del chief executive, e a sedi diplomatiche straniere, tra cui l’ambasciata della Germania e quella dell’India. ”Grazie a Dio, il personale dell’ambasciata indiana è rimasto illeso nella grande esplosione a Kabul”, ha postato su Twitter il ministro degli Esteri indiano Sushma Swaraj. (Continua dopo la foto)



”Chi uccide durante il Ramadan non è degno di pace” e merita di essere ”distrutto”. Così il chief executive del governo afghano, Abdullah Abdullah, ha condannato l’attacco. ”Noi vogliamo la pace, ma chi ci uccide durante il Ramadan non è degno di pace. Essi devono essere distrutti e sradicati”. Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un attentato suicida, ma al momento non c’è stata alcuna rivendicazione. Una densa coltre di fumo si è levata verso il cielo, mentre diverse abitazioni sono state danneggiate nel quartiere, che oltre a quella della Germania ospita anche altre delegazioni straniere. (Continua dopo le foto e i video)

 

Colpite l’ambasciata francese e un ospedale di Emergency. Così il tweet di Cecilia Strada, presidente dell’Ong: “Il centro di Emergency a Kabul è stato scosso dall’esplosione. I colleghi stanno bene, sono al lavoro per i feriti. Poi vedremo i danni”. Il presidente americano ha annunciato di voler aumentare di nuovo il numero di truppe americane impegnate nella lotta al terrorismo islamico. In Afghanistan sono ora presenti 8400 soldati americani e 5 mila dagli alleati Nato, compresi mille italiani. Potrebbero aumentare di 5-10 mila unità in totale.

Ti potrebbe anche interessare: “Lei è mia nonna, vi racconto come l’ho portata dall’Afghanistan all’Ungheria spingendo la sua carrozzina”. La coraggiosa storia di un ragazzo in fuga dalla guerra