Era diventato famoso per essere un ‘grande’ cacciatore di elefanti, leoni e leopardi che ammazzava per divertimento. Oggi, è arrivata la notizia terribile: ecco cosa è successo all’uomo che ha sfidato la natura


 

Una morte orribile e cruenta quella che è toccata in sorte a Theunis Botha, un cacciatore sudafricano di 51 anni che ha sfidato la natura, pagando le conseguenze delle su scelte, per moltissimi, considerate atroci. L’uomo infatti è deceduto sotto il peso di un elefante appena colpito da un proiettile. Il 51enne era un grande esperto nella caccia ai grossi mammiferi in Africa, tra questi anche gli elefanti. Botha, date le sue abilità tecniche, era a capo di una spedizione di caccia in una riserva nello stato del Zimbabwe dove l’uccisione degli elefanti è consentita, ma lo corso venerdì pomeriggio è stata la sua ultima battuta di caccia. Secondo una prima ricostruzione, che è stata riportata dai media locali, i cacciatori erano in una spedizione che prevedeva la caccia e l’uccisione di altri tipi di animali. A un certo punto, inaspettatamente, un branco di femmine di elefante li ha sorpresi. Come noto questi animali, e in modo particolare, gli esemplari di sesso femminile, hanno un istinto di protezione elevatissimo, specialmente verso i cuccioli. (Continua a leggere dopo la foto)






Proprio per difendere gli elefantini del gruppo, i cacciatori sono stati caricati dalle elefantesse. A quel punto Thunis Botha ha sparato verso il branco riuscendo a metterlo in fuga, ma un elefante è riuscito comunque a sorprenderlo alle spalle e a scaraventare l’uomo a terra. Poi, nel parapiglia, un altro membro della comitiva di cacciatori ha sparato all’animale che colpito in pieno è crollato sul 51enne, schiacciandolo con tutto il suo peso. L’uomo ha fatto una fine orribile. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Immediatamente, gli altri uomini della spedizione sono accorsi in aiuto di Botha e hanno chiamato aiuto, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare, è morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi. Il 51enne era molto conosciuto, soprattutto per la caccia di leopardi e leoni, nella comunità dei cacciatori era una leggenda e la sua fama andava anche oltre i confini africani, visto che anche cliente molto ricchi, provenienti da tutto il mondo lo pagavano per i suoi servizi nell’Africa meridionale.

Ti potrebbe interessare anche: Vedete quest’isola? È un autentico paradiso terrestre, ma le sta per succedere qualcosa di straordinario (e rarissimo). Siete curiosi? Ecco la sua incredibile storia. Wow!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it