“Mia moglie si è arresa alla malattia, ma io non riuscivo a rassegnarmi”. Il gesto di quest’uomo, rimasto vedovo e distrutto dal dolore, che ha fatto il giro del mondo


 

Il cuore spezzato, un dolore devastante che lo ha gettato nello sconforto più totale. E quel gesto apparentemente folle che però gli è venuto spontaneo, istintivo. Lui, Russell Davison, è un uomo di 50 anni che ha perso di colpo la sua Wendy, costretta a una lunga battaglia contro il cancro che alla fine, nonostante le cure e gli sforzi, se l’è portata via. Disperato, non voleva separarsi dalla consorte e non accettava di vederla uscire di casa per finire dentro una bara. Così ha deciso di tenerla ancora un po’ con sé, dormendo accanto al suo corpo senza vita per sei giorni prima di accettare la realtà. Un caso che ha fatto il giro del mondo e che è andato in scena in Inghilterra, nella città di Derby. La donna aveva scoperto la malattia proprio il giorno in cui festeggiava i suoi quarant’anni. “Wendy è morta in pace, senza soffrire e senza lamentarsi – ha raccontato il marito alle pagine del Daily Mail – si è spenta tra le mie braccia, con il suo amato cane ai piedi del letto. Non potevo accettare una casa vuota, senza di lei”. (Continua a leggere dopo la foto)







“La morte è ancora considerata un tabù nella nostra società – ha proseguito – nessuno ne parla e in molti considerano il mio gesto folle, di cattivo gusto. Ma non ho trovato niente di strano nel dormirle accanto anche se sapevo che il suo cuore non batteva più. Alcuni amici sono venuti a trovarla, a darle un ultimo saluto, a pregare per lei. L’ho trovato molto dolce”. (Continua a leggere dopo la foto)




 


 

“Quando abbiamo saputo che la malattia era peggiorata e che non ce l’avrebbe fatta abbiamo acquistato un camper e fatto un viaggio per l’Europa, finché aveva ancora forze per godere la bellezza di nuovi paesaggi e nuovi scorci. Alla fine, però, ha voluto morire in casa. Io e i nostri figli abbiamo deciso di assecondarla fino in fondo”.

Choc a Hollywood. “È morta per colpa sua”. Gravissime le accuse mosse contro il famoso attore che, secondo alcuni, sarebbe responsabile, della scomparsa della fidanzata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it