“I miei bambini? Quando gli scappa non usano il bagno…”. La rivelazione a sorpresa della bella vip che racconta, senza peli sulla lingua, quella bizzarra “abitudine” dei figli, allergici alla toilette


 

Crescere i figli non è proprio una scienza esatta, quanto un percorso diverso da famiglia a famiglia e che non si basa mai su identiche premesse. E anche nel mondo vip non mancano le eccezioni, con mamme e papà di fama internazionale che svelano dettagli alquanto “particolari” del rispettivo rapporto con i bambini. A far parlare di sé proprio per questo è stata di recente la bella Katie Price, modella e star della televisione britannica che ha rivelato un dettaglio decisamente bizzarro del proprio quadretto famigliare. La bionda ha infatti ammesso senza troppi giri di parole che quando i suoi pargoletti Jett e Bunny, rispettivamente tre e due anni, hanno necessità di andare in bagno, spesso finiscono piuttosto per scendere in giardino e farla là, all’aria aperta, piuttosto che ricorrere al gabinetto come da tradizione. A rivelarlo è stata la stessa mamma, che ha difeso la propria scelta educativa nonostante alcuni fan siano rimasti alquanto interdetti dalla rivelazione. (Continua a leggere dopo la foto)






 

“Sono abbastanza aperta nel modo in cui sto crescendo i miei figli – ha detto la Price nello specifico – so che qualcuno potrebbe trovarlo strano ma non ci vedo niente di male nel fatto che ogni tanto scendano in giardino per fare la cacca. Lo trovano divertente e io non ho intenzione di convincerli a fare diversamente, anche se ogni tanto si crea un po’ di imbarazzo se qualche ospite nota qualcosa di strano”. (Continua a leggere dopo la foto)






 



 

“Ho avuto già altri bambini (ne ha 5 in totale) e so bene che imporre ferrei divieti non aiuta in certe situazioni. Fanno il contrario di quanto gli viene detto. Così preferisco lasciarli fare per ora. Forse sono un po’ selvaggia, vivo in una casa di campagna e ho un forte legame con la natura”.

“In bagno c’è troppo puzza!”. E la reazione della moglie è estrema… Non fatelo!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it