Attacco terroristico a Parigi, la zona evacuata. Ci sono morti e feriti: la situazione nella capitale francese


 

Paura per le strade di Parigi. Questo giovedì sera sugli Champs-Elysées, una delle strade più famose della capitale francese, sono esplosi dei colpi di arma da fuoco, come ha riportato Bfmtv. Torna quindi l’allarme terrorismo a Parigi per una sparatoria nel corso della quale è stato ucciso un poliziotto, mentre due altri agenti sono in gravi condizioni. L’uomo che ha sparato contro gli agenti è morto, freddato da altri agenti. La sparatoria è avvenuta mentre andava in onda l’ultimo confronto fra i candidati alle presidenziali in vista del voto di domenica. In tutto il Paese le misure di prevenzione anti-terrorismo sono state potenziate proprio in vista della scadenza elettorale. Il piano antiterrorismo è scattato subito dopo. Un’evacuazione è in corso su quelli che sono forse i viali più celebri della città. Gli elicotteri volteggiano sulla zona, la polizia ha chiesto ai cittadini attraverso i media e i social network di evitare la zona fino a che la situazione non sarà chiarita. “Posso confermare il decesso di un nostro collega, che si occupava del traffico. I nostri pensieri vanno a lui e alla sua famiglia”, ha detto Yvan Assioma, segretario regionale Paris D’alliance a una tv francese ripresa in diretta da RaiNews24. La sparatoria è avvenuta mentre è in corso l’ultimo dibattito televisivo fra i candidati alle presidenziali di domenica. Sarebbe stato identificato anche l’altro terrorista in fuga, secondo alcuni media francesi si chiamarebbe Youssef El Osri. Le autorità non hanno confermato.  (Continua a leggere dopo la foto)






Gli 007 hanno già fatto irruzione nella sua abitazione e condotto una lunga perquisizione. La casa si trova nella Seine-et-Marne, nella banlieue parigina. Il ministero dell’Interno ha reso noto che sono in corso operazioni di sminamento della sua auto. In una sorta di ‘rivendicazione anticipata’ su Telegram, piattaforma di scambio messaggi, l’attentatore avrebbe scritto di voler uccidere agenti di polizia. Lo riferisce la rete Bfmtv. Telegram è stata più volte impiegata dai terroristi di Isis come sistema di comunicazione. Il ministero degli Interni francese conferma che l’assalitore degli Champs-Elysees è stato ucciso. L’attacco, a colpi di kalashnikov (“una sparatoria violenta”, secondo i primi testimoni), è avvenuta davanti a uno negozio di “Marks & Spencer”, grande magazzino britannico. A quanto si apprende, un terrorista sarebbe fuggito in un garage vicino. L’operazione di polizia è ancora in corso. Secondo la polizia si è trattato molto probabilmente di un “atto di terrorismo”. L’uomo che ha aperto il fuoco è stato ucciso. (Continua a leggere dopo le foto)

 

 

 

 

Gli assalitori sono almeno due, uno dei due è stato ucciso. La prefettura cittadina ha lanciato un allerta su Twitter, chiedendo di non recarsi nella zona. Un’evacuazione è in corso sugli Champs-Elysées, mentre gli elicotteri volano sulla zona a bassa quota. La Prefettura di Parigi consiglia ai cittadini di evitare gli Champs-Elysées: le prime notizie parlano di una sparatoria nella principale e più famosa strada parigina. Tre poliziotti sono stati feriti durante uno scontro a fuoco e uno di loro è morto. La foto in alto è stata pubblicata qualche istante fa su Twitter. Si vedono gli Champs-Elysées totalmente evacuati e sullo sfondo l’Arco di Trionfo.

Ti potrebbe interessare anche: “È guerra!”, l’attacco militare americano è partito questa notte. “Dovevamo vendicare quel massacro”, le parole di Trump. Nel frattempo il mondo è con il cuore in gola: “Cosa succederà adesso?”. Lo scenario

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it