“Sesso spinto davanti a tutti”. Scena choc in discoteca. Due ragazzi sui divanetti del locale sono stati ripresi mentre lo facevano, il video è diventato subito virale e ha fatto scatenare gli utenti del web. Poi, viene fuori la mostruosa verità


 

Una serata in discoteca come tante che, però, si è trasformata in un vero incubo. E a peggiorare la situazione assurda è sbucato anche un video che ormai è virale sul web in cui è documentata tutta la notte di violenza che una ragazza peruviana ha dovuto subire. La giovane era uscita con gli amici, ma una volta arrivata nel locale Fuego di Santa Anita (Perù) si è lasciata andare a qualche bicchiere di troppo, a tal punto da perdere completamente i sensi. A quel punto si realizza l’orrore: viene stuprata in discoteca davanti a tutti da un uomo che è stato anche immortalato in un filmato. Ma sebbene riprendere la scena sia stata un’azione riprovevole, oggi senza quel video difficilmente la ragazza avrebbe potuto ottenere giustizia. Nelle immagini si vede come all’indecenza umana non ci sia limite. Lei è distesa sul divano priva di sensi, crollata a causa dell’abuso di alcolici e così un uomo accortosi della sua condizione ha deciso di approfittarsene, le ha abbassato i pantaloni e l’ha stuprata di fronte a tutti. (Continua a leggere dopo la foto)







L’episodio si è verificato allo scorso ottobre, ma il vergognoso video amatoriale è stato condiviso su internet da pochi giorni. In pochissimo tempo è diventato virale, suscitando nella rete una reazione indignata e disgustata. Qualcuno ha visto le immagini e ha riconosciuto l’uomo che ha abusato della ragazza e lo ha immediatamente denunciato alle autorità. Infatti, grazie al video la polizia peruviana ha rintracciato facilmente l’identità dello stupratore ed ha arrestato Jhon Taylor Pizarro Corone. (Continua a leggere dopo i post)

 

 

 

Pizarro inizialmente si è dichiarato innocente, ma dopo aver visto il filmato è crollato, confessando il suo orribile crimine. Nel frattempo l’associazione femminista “Ni una menos Perù” ha condannato per l’accaduto la famosa discoteca e nei giorni scorsi ha organizzato un sit in di protesta davanti al locale. La povera ragazza ha finalmente ottenuto giustizia per il torto subito, il tutto grazie all’autore del video che ha permesso il riconoscimento dello stupratore.

Ti potrebbe interessare anche: Fa sesso con due amici nel vicoletto, ma qualcuno li filma e la bella ballerina 20enne finisce nei guai. “Io non mi pento perché…”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it