“Una strage, travolti come birilli”. Erano lì per passare una mattinata piacevole, poi è iniziato l’incubo. “Morti e feriti”. Arriva quell’auto e comincia a travolgere tutti, bambini compresi. Cosa è successo


 

Proprio questa mattina un uomo, alla guida di un’auto ha fatto irruzione nel centro commerciale all’aperto della città di Melbourne, guidando come un pazzo. Una scena raccapricciante quella che si è verificata nella cittadina australiana, dei testimoni raccontano che “c’erano corpi che volavano in aria” e che le persone correvano ovunque, cercando di uscire dalla traiettoria della macchina in corsa. Moltissime persone si sono immediatamente rifugiate all’interno di vari negozi per sfuggire alla furia del guidatore ì, ma non tutti sono riusciti a evitare il peggio. La polizia ha escluso l’ipotesi dell’attacco terroristico e secondo la ricostruzione dei fatti l’uomo, un 26enne di nome Dimitrious Gargasoulas, che ha alle spalle una storia di violenze familiari, era ricercato per aver accoltellato un altro uomo. Quindi, inseguito dalle auto della polizia, l’uomo ha dapprima iniziato a guidare in modo irregolare, prima di sfrecciare nell’area pedonale del centro commerciale, investendo tutte le persone che per errore capitavano sulla sua traiettoria. Gli agenti a quel punto hanno speronato la macchina e sparato al 26enne alla guida, prendendolo al braccio, prima di trascinarlo fuori dal veicolo e arrestarlo. (Continua a leggere dopo la foto) 







Degli spettatori scioccati hanno descritto di aver sentito almeno cinque spari prima di vedere i poliziotti arrestare l’uomo alla guida dell’auto. Almeno un bambino sarebbe gravemente ferito, quasi tra la vita e la morte, dopo il terribile evento. Testimoni affermano di aver visto l’auto scontrarsi contro il bambino nel passeggino e la madre, alla velocità di 80 km orari circa. Immagini strazianti mostrano la scena: il passeggino distrutto, steso in terra e la povera madre urlare: “Dov’è il mio bambino?”, probabilmente sbalzato via dall’impatto con l’auto.

(Continua a leggere dopo le foto) 








 

Ma non è la sola vittima, sembra infatti che un uomo e una donna, entrambi trentenni, siano rimasti uccisi e che ci siano almeno altri venti feriti con serie lesioni, inclusi quattro bambini. Un portavoce dell’ospedale Royal Children parla delle piccole vittime, dicendo che in questo momento l’ospedale sta trattando “un bambino di tre mesi che si trova al momento in sala operatoria, un bimbo di due anni che è stato trasferito al reparto di terapia intensiva, uno di nove anni con lesioni agli arti e un bambino di 12 anni che deve essere ancora valutato”.

Leggi anche: Noleggia una Ferrari da 500mila euro per far colpo sulla ragazza seduta al suo fianco, ma alla prima curva succede qualcosa di imprevedibile. “Stai attento, stai attento!”. Il video della vergogna raggiunge quota 1 milione di visualizzazioni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it