“Ha stuprato quasi 500 bambine”. Per ben 13 anni è stato l’incubo di tutte le famiglie del luogo. Ed ecco che fine ha fatto il sarto pedofilo


 

Un rapitore seriale, che ha abusato sessualmente di centinaia di bambine, è stato arrestato dalla polizia. L’uomo negli ultimi 13 anni prendeva di mira delle bambine che tornavano a casa da scuola. Sunil Rastogi era arrivato a Delhi nel 1990 con i suoi genitori ed aveva iniziato ad aiutare il padre in un negozio di sartoria. Rastogi sapeva di avere delle devianze sessuali. Nel 2004, lui e la sua famiglia, composta da cinque figli, tre maschi e due femmine, erano stati picchiati da persone del posto dopo che lui aveva provato a violentare la figlia del vicino, dunque lui si era trasferito. Nel 2006 Rastogi era stato anche incarcerato per sei mesi per un reato. Il sarto abitualmente andava a Delhi, solo in date dispare, con la scusa di voler pregare. Indossava sempre gli stessi vestiti- giacca rossa e jeans- quando andava ‘a caccia’ di vittime. Lui considerava la sua giacca il suo porta fortuna e pensava che non sarebbe mai stato catturato se avesse abusato delle bambine indossando quella giacca rossa. Il pedofilo attirava bambine tra i 7 e gli 11 anni, che tornavano da scuola, con dei cioccolatini. Poi le violentava in un posto isolato e tornava a casa. Lo ha fatto per 13 anni. Nel 2013, la polizia di Delhi ha ricevuto due denunce di bambine minorenni che erano state molestate tutte in modi sorprendentemente simili. Le piccole vittime hanno detto alla polizia che l’uomo che le aveva aggredite indossava una giacca rossa e le aveva attirate con la promessa di darle dei nuovi vestiti. (Continua a leggere dopo la foto) 







Gli investigatori hanno quindi esaminato i filmati dell’area dove il pedofilo era stato visto molestare le piccole, ma non hanno trovato nulla per identificarlo. Successivamente, con l’aiuto delle vittime e dei negozianti dell’area, la polizia è riuscita a fare un identikit del sospettato e ha avviato una ricerca porta a porta per trovarlo. Tuttavia gli sforzi sono stati vani. La polizia ha così richiesto l’accesso a tutti i documenti delle carceri del nord dell’India, per cercare l’uomo tra gli ex carcerati. Finalmente tramite questi documenti sono riusciti a trovare un uomo corrispondente all’identikit ed hanno preso il suo indirizzo. “Dopo qualche sforzo siamo riusciti a trovare Rastogi. I nostri informatori ci hanno detto di averlo visto nella solita area la settimana prima e che sarebbe ritornato li sabato. Seguendo queste indicazioni abbiamo preparato una trappola e l’abbiamo preso”.

(Continua a leggere dopo le foto) 








 

Il 38enne Sunil Rastogi ha confessato di aver abusato sessualmente di circa 500 bambine. Secondo la polizia di Delhi il pedofilo, durante l’interrogatorio, ha confessato di aver tentato le aggressioni su oltre 2.500 minori. Il sarto ha inoltre ammesso il suo coinvolgimento in vari altri casi di aggressione sessuale nell’area di New Ashok Nagar, Ghaziabad e Rudrapur, nell’Uttarakhand. L’uomo ha ammesso di commettere crimini dal 2004. Un team di investigazioni speciali è stato incaricato di cercare le altre vittime dell’uomo, in quanto la polizia sospetta che la maggior parte dei suoi crimini non sia stata denunciata.

Leggi anche: “Questo pedofilo fotografava i miei bambini”, mamma lo racconta su Facebook. Ma la realtà..

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it