Violenza choc, stuprano bimbo di 7 anni e lo mettono al rogo. Ora il piccolo…


 

Stuprato e poi dato alle fiamme per essersi ribellato alla violenza. Triste destino quello di un bambino di 7 anni in India. Il piccolo è stato violentato, sabato sera, da due giovani che lo hanno attratto con l’inganno in un luogo appartato in un sobborgo di Mumbai. Come racconta Il Messaggero, era uscito di casa per andare a mangiare in un self service quando è stato fermato da due ragazzi e portato in una strada isolata: lì i due hanno abusato di lui. Dopo averlo violentato, infastiditi dall’eccessiva resistenza del bimbo che aveva cercato di fuggire, gli hanno dato fuoco.

Il bambino è stato trasportato con urgenza in ospedale: solo il caso ha voluto che non sia morto. Il piccolo, anzi, non è in pericolo di vita ma ha riportato ustioni gravi sul 30 per cento del corpo. L’ispettore che si occupa del caso ha dichiarato che tre persone sono state arrestate: secondo una prima ricostruzione, i ragazzi conoscevano la piccola vittima che, dunque, si sarebbe fidata dei suoi violentatori. Se le accuse verranno confermate, come ha sottolineato l’ispettore, i giovani saranno accusati di sodomia, tentato omicidio e violazione del Protection of Children from Sexual Offences Act.

Ti potrebbe interessare anche:13enne violentata dal branco. Il padre la dà in sposa a uno degli stupratori