Disastro aereo, orrore nell’orrore: è guerra con i lupi che vanno a caccia dei cadaveri


 

“Ci sono corpi dappertutto”, segnalano i soccorritori e il personale impegnato nel luogo dell’impatto dell’aereo Germanwings. E ancora detriti, rottami, pezzi di quei corpi e pezzi delle loro vite spezzate dalla tragedia. Uno degli uomini che hanno il compito di “fare ordine” nel luogo dell’incidente, al Corriere della sera, rivela che “è impossibile distinguere le cose dagli umani”. Ma c’è chi, invece, seguendo fiuto e istinto sa dove cercare i cadaveri e i loro pezzi disseminati ovunque. Quella è una zona ad alta presenza di lupi che sono inevitabilmente attratti dai resti dei passeggeri di quel volo maledetto. “Penso alle famiglie che stanno arrivando, non dobbiamo permettere questo scempio”, aggiunge il testimone diretto facendo intendere la macabra scena che potrebbe presentarsi ai familiari delle vittime dopo il “pasto” dei lupi. E per questo una spedizione si è addentrata nel bosco: un centinaio di persone armate di fucili su jeep cariche di legna. Intorno ai resti delle vittime vengono accesi decine di fuochi. E’ questo l’unico modo per tenere lontani gli animali.

Il volo a picco sulle Alpi, ecco la simulazione video della terribile tragedia aerea