La soffiata dal Vaticano: “Papa Francesco si dimette, è già stabilito quando lo farà”


 

Non è la prima occasione in cui si parla di dimissioni di Papa Francesco. In realtà, sul pontefice argentino se ne sotto scritte e dette tante, a cominciare da presunti complotti “conservatori” contro quella che viene definita “eccessiva” apertura del pontefice a tematiche sociali. Ma è vero anche che Francesco le cose non le manda a dire e ha stupito, qualche giorno fa, quando alla stampa messicana ha parlato della possibilità che il suo sia un pontificato breve. Dunque, proprio come il predecessore Benedetto XVI potrebbe lasciare anzitempo il soglio di Pietro. Dalle fantasie, questa volta, si passa a voci più “titolate” e l’indiscrezione viene confermata anche da monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, che spiega: “Credo che Francesco pensi che se tra qualche anno non si sentirà più in forze, come ha fatto Benedetto, si ritirerà per lasciare spazio ad un Papa più in forze”.

(continua dopo la foto)



Va detto che – particolare non di poco conto – che Bettazzi  anticipò anche le dimissioni di Ratzinger. Intervistato su Radio2, aggiunge: “In passato i Papi non abbandonavano? Sì, ma come per gli ultimi anni di Giovanni Paolo II, poi erano i segretari a fare tutto. ma oggi queste cose non sia ammettono più”. Bettazzi, poi, mostra di avere le idee chiarissime: “Francesco resterà in carica per altri cinque anni”. In passato, Francesco, ha più volte sottolineato che rinuncerà al suo incarico quando sentirà di non avere più le forze per affrontarlo.

Tutto su Papa Francesco: “Ecco perché vuole dimettersi…”

Papa Francesco pessimista: “Il mio sarà un pontificato breve…”