Disabile lasciato sul fiume ghiacciato da un amico, la polizia: “Trovatene uno migliore”


 

“Trova un amico migliore”. Questo è stato il consiglio della polizia dopo aver salvato un uomo disabile bloccato sul ghiaccio. È successo a San Pietroburgo in Russia, Egor Fokine e Boris Kovalev stavano pescando sul fiume Neva, avevano già fatto i buchi per inserire le loro lenze. I passanti che hanno visto i due uomini intenti a pescare hanno chiamato i servizi d’emergenza. Quando Boris ha visto la polizia arrivare a bordo di un hovercraft è scappato, lasciando lì il suo amico che era rimasto bloccato con la sedia a rotelle nel ghiaccio.

(Continua dopo la foto)



Come racconta il “Metro”, nel momento in cui gli uomini della polizia sono arrivati lì, Egor stava cercando di liberarsi dal ghiaccio. Gli hanno detto che non dovevano preoccuparsi e che erano lì per salvarlo. Il disabile ha raccontato che lui e Boris erano disoccupati e stavano cercando di prendere dei pesci perché costavano meno che in negozio. È stato mentre lo riportavano a riva che gli hanno consigliato di trovarsi un amico migliore. 

Leggi anche: “Vendo il mio amico immaginario”, l’annuncio su eBay