Tristissima storia della ragazza che rifiuta il matrimonio combinato ed è costretta a vivere come un cane


La sua colpa è stata di amare un ragazzo “sbagliato” secondo la sua famiglia, una famiglia potente che doveva e poteva decidere le sorti coniugali di una figlia. La ragazza si è quindi ribellata, ma la famiglia, una delle più potenti (se non la più potente) della zona ha deciso di condannarla per l’insolenza. L’ha rinchiusa in una casa dimessa e l’ha abbandonata a se stessa per 6 anni. Si chiama Zhang Qi, ha 24 anni ed è stata costretta 72 mesi a vivere in isolamento, dentro una capanna, tra i suoi stessi escrementi e tra gli stracci.

(continua dopo la foto)



Essendo i genitori di Zangh molto potenti e rispettati a Jingang in provincia di Hubei nella Cina Centrale, nessuno ha mai denunciato quanto stava accadendo. Solo ora, dopo più di 2000 giorni, un cittadino ha rotto il silenzio, ha fotografato allora la “casa” in cui viveva la ragazza e ha allertando la polizia. Zhang Qi è stata finalmente liberata, ora la polizia, sta portando avanti le indagini e probabilmente arresterà i due genitori-aguzzini.

Ti potrebbe anche interessare: Storia tristissima della donna che pesava 15 chili e che non ha mai vissuto