La vera storia del canguro dal Mc Donald’s e il perché l’hanno cacciato


“Polizia, c’è un canguro al McDonald’s”. È il contenuto della telefonata arrivata alla centrale delle forze dell’ordine di Beaver Dam, nel Wisconsin. Non si trattava di uno scherzo, però, l’animale si trovava davvero dentro il fast food. Jimmy, un cucciolo di 8 mesi, è il compagno di vita della signora Diana Moyer, malata di cancro che grazie a lui riesce a ritrovare il sorriso. È il suo “animale di supporto” per la malattia, con tanto di certificato medico a permetterlo. Ma le lamentele dei clienti del fast food hanno messo a disagio i dipendenti, costretti a chiedere alla donna di uscire dal locale. Lei, seppur contrariata, ha accettato. È stato il marito della donna a contattare Wisn-tv per raccontare la loro storia. “Viviamo in una fattoria e abbiamo anche altri animali esotici – ha spiegato l’uomo – Jimmy è un cucciolo di canguro che vive al fianco di mia moglie. Abbiamo il seggiolino nella macchina, per lei è un amico. È solo un cucciolo, anche se per ora non ama essere toccato o accarezzato dagli sconosciuti. Sicuramente attira l’attenzione delle persone che incontra, e visto che non è un animale consueto da vedere in giro, può anche spaventarle”.








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it