Facebook, questa sì che è una bella novità. L’emoticon che vedete indica una nuova funzione. In cosa consiste e come usarla


 

Facebook mostra il suo ‘lato buono’ e lancia il Social Good Forum. Mark Zuckerberg ha presentato ieri a New York alcuni tool per dare il potere a tutta la community di fare del bene nel mondo e di rimanere al sicuro. Tra le principali novità messe in campo dal colosso statunitense che controlla il servizio di rete sociale, c’è la Community Help, una nuova funzionalità che consente di chiedere o offrire aiuto, tra cui alloggi, cibo e rifornimenti dopo un disastro naturale. Questa funzione sarà disponibile a partire dal prossimo anno. Presentato da Zuckerberg anche il Safety Check, un modo semplice per far sapere agli amici e alla propria famiglia di star bene durante una crisi, sarà ora attivato interamente dalla comunità, e non da Facebook. “Quando molte persone pubblicano dalla zona interessata post relativi ad una crisi o a un disastro, potrebbe essere chiesto loro se stanno bene. Dopo essersi registrate al sicuro, le persone potranno invitare gli amici a fare lo stesso” è la possibilità offerta dal nuovo tool. (Continua dopo la foto)






Una finestra è stata aperta da Facebook anche sulla beneficenza: più no profit, modi per donare e partnership per consentire alle persone di raccogliere fondi per più di 750.000 organizzazioni no profit e per permettere loro di aggiungere un pulsante ‘Donazione’ ai video Live e ai post. Per il mese di novembre, le persone negli Stati Uniti possono usare Facebook per raccogliere le donazioni e aumentare l’awareness per la loro campagna Movember Foundation a sostegno della salute degli uomini.

(continua dopo la foto)






Gli utenti potranno sincronizzare le loro raccolte di fondi per raccogliere donazioni sia attraverso il sito Movember.com che attraverso Facebook. Inoltre, in occasione del #GivingTuesday, Facebook e la Bill & Melinda Gates Foundation contribuiranno con 1 milione di dollari alle raccolte di fondi. La Bill & Melinda Gates Foundation fornirà 500.000 dollari in fondi corrispondenti, oltre 1.000 dollari a ciascun organizzatore di una raccolta fondi su Facebook, e Facebook rinuncerà a 500.000 dollari di tasse su tutte le donazioni.

Caffeina by Adnkronos

(www.adnkronos.it)

“È una foto porno”, “Siete matti!”. Facebook ha censurato questo scatto e sul social è rivolta. Ma noi ve la vogliamo mostrare così, senza alcun timore

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it