Facebook, attenzione a quello che pubblicate. Da adesso tutti possono ‘spiarvi’, anche chi non è mai stato tra i vostri contatti (e quelli che avete rimosso). Il metodo è veramente semplice, eccolo


 

Il diffondersi dei social network ha offerto a milioni di persone la possibilità di condividere tutte le esperienze della propria vita privata con gli altri, attraverso la pubblicazione di post e immagini personali. Il rischio nel pubblicare tutte queste informazioni è che tali contenuti, disponibili a una vasta platea, possano essere usati per scopi illeciti. Infatti le informazioni lasciate nel corso del tempo su Facebook possono essere facilmente rintracciate da chiunque e utilizzate per invadere la privacy degli utenti. Per dimostrarlo, come riferisce il sito di informazione legale ‘La legge per tutti’, bastano tre piccole estensioni per il browser Firefox, che sono state realizzate dallo sviluppatore Julio Munoz. La prima di queste estensioni si chiama ‘Facebook liked pics’, un add-on che permette di visualizzare tutte le foto cui una persona ha messo il ‘Mi piace’. Per usarlo è sufficiente installarlo nel browser andando su ‘addons.mozilla.org’. Dopo averlo fatto è sufficiente andare sulla pagina del profilo di Facebook della persona che interessa e cliccare sull’icona dell’add-on presente alla destra della barra degli indirizzi. (Continua a leggere dopo la foto) 







Il secondo add-on realizzato sempre da Julio è ‘Facebook tagged pics’ che consente di visualizzare qualsiasi foto pubblica su Facebook in cui è stata taggata una determinata persona. Non si deve far altro che andare sempre nella pagina del profilo e poi cliccare sull’icona dell’add-on. Uno strumento che da un lato può permetterci di conoscere qualcosa di più di una persona prima di concedergli l’amicizia, ma che dall’altro lato può essere usato da uno stalker per indagare su qualcuno a sua insaputa.

(Continua a leggere dopo le foto) 








 

Il terzo e ultimo add-on è ‘Facebook commented pics’, che consente di scovare tutte le immagini pubbliche su Facebook commentate da quel qualcuno di nostro interesse. Il funzionamento è esattamente identico agli altri add-on e anche in questo caso può essere usato per scopi innocenti, come ad esempio scoprire qualcosa in più su un nostro contatto, ma anche per scopi illeciti. Attenzione dunque a ciò che viene pubblicato su Facebook, anche dai vostri amici e parenti, perché veramente chiunque ora ha la possibilità non solo di sapere tutto su di voi, ma anche di utilizzare il materiale che pubblicate per scopi poco simpatici.

Leggi anche:  Facebook, avete mai cercato il vostro nome sul social? Ecco cosa è successo a questo utente (davvero una brutta sorpresa)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it