“Nel bene e nel male”. Ultimo, il messaggio di fine anno colpisce al cuore


Un anno che il cantante Ultimo non dimenticherà facilmente. Dodici mesi vissuti sulla cresta dell’onda, con il secondo posto (e polemica) al festival di Sanremo e una stagione estiva trionfale. Mesi in cui Ultimo è cresciuto sia dal punto di vista umano che professionale. Momenti duri e altri belli che l’artista ha voluto raccontare ai suoi fan anche esperienze e momenti privati, che lo hanno arricchito ancor più, migliorandolo come persona e offrendogli nuovi spunti per coltivare al meglio la sua musica nell’anno che verrà.

“Questo è stato un anno pieno di forti emozioni nel bene e nel male”, esordisce Ultimo, raccontandosi in un post su Instagram. “Forse – aggiunge – l’anno in cui sono stato meno a Roma. Ho girato il mondo e ho ‘rubato’ qua e la in ogni angolo qualche sensazione che potesse darmi qualcosa.” Viaggi ed esperienze, prima di tornare nella sua amata Roma. “Ora sono tornato e mi godo le piccole cose che sono le più grandi. Il nuovo singolo vi sta piacendo e aldilà dei numeri che sinceramente hanno rotto il c…o, l’importante è questo: che vi stia piacendo.” Continua dopo la foto







Infine la chiosa di tanti auguri e di arrivederci al prossimo anno: “La canteremo forte forte forte… Vi auguro buon natale, buon anno, buona befana, buon tutto insomma. Io torno in letargo. Nic”. Di recente, si è tornati a parlare della polemica di Ultimo con giornalisti e tv, scaturita dopo il Festival di Sanremo vinto da Mahmood. Il cantautore non si presentò nemmeno a Domenica In, come da accordi. Mara Venier, la settimana scorsa, ha comunque fatto sapere di essere in ottimi rapporti con il giovane: “Ci scriviamo sempre, ridiamo molto insieme”. Continua dopo la foto






Circa l’episodio, a febbraio, la veneziana dichiarava: “L’unico che mi ha chiamata è stato Ultimo, una telefonata molto carina, mi ha chiesto scusa. A differenza degli altri che potevano chiamare, è una persona educata, ha telefonato e questo io l’ho apprezzato. Chi non si è presentato non ha avuto rispetto per il pubblico, non per me”. Continua dopo la foto



 


Determinato e pieno di sogni, a 8 anni inizia a studiare al conservatorio di Santa Cecilia a Roma e da quel momento non ha mai abbandonato la passione per la musica. Niccolò ha scritto le sue prime canzoni a 14 anni, elaborando con il tempo uno stile molto personale che combina cantautorato italiano e hip hop. Nel 2016 vince il contest più importante per gruppi e solisti emergenti di musica hip hop italiana promosso da Honiro, iniziando così una collaborazione con l’etichetta, e a marzo 2017 pubblica il singolo d’esordio “Chiave”.

Ti potrebbe interessare: “Sta collassando”. Guai seri per la salute di Rodrigo Alves. Complicazioni per una parte del corpo del Ken umano

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it