Meteo, inizia una settimana polare: neve record già nelle prossime ore


L’inverno stringe la sua presa sull’Italia: in arrivo una settimana polare. Le piogge e il freddo dei giorni scorsi sono stati solo un’avvisaglia di quello che succederà. L’alta pressione, a cominciare da oggi, lascerà gradualmente tutta la nostra penisola lasciando spazio neve e freddo. A lanciare l’allarme sono stati gli esperti che parlano di situazione anomala con il rischio concreto che un nuovo 1985 si riversi sul paese. Per chi non lo ricordasse, si trattò di un inverno particolarmente rigido con temperature molto sotto la media e disagi ovunque.

Se rivedremo scene sul modello 2012, quando le regioni dell’Italia centrale vennero letteralmente sommerse dalla neve e dal gelo polare, non è dato sapere. Sicuro la situazione non promette nulla di buono. Lo scenario meteorologico si aggraverà in una escalation di 5 fasi collegate all’arrivo di due cicloni, il primo tra domani e mercoledì 23 gennaio e il secondo più potente tra giovedì e venerdì. (Continua dopo la foto)



La fase 1 inizierà domani, martedì 22 gennaio con l’arrivo della neve in pianura in Toscana, Umbria, Marche e a bassa quota sul Lazio. Secondo gli esperti meteo la fase 2 vedrà la neve risalire copiosa verso Emilia Romagna tra martedì e mercoledì per poi continuare tutto il giorno di mercoledì su pianure del Triveneto e quindi anche a Padova, Venezia, Trieste. Nel corso della giornata di mercoledì dal Mediterraneo si avvicinerà il secondo ciclone che porterà altra neve. (Continua dopo la foto)




Nella fase 3 dal pomeriggio e sera di mercoledì 23 gennaio torneranno le nevicate sulla Toscana e cadrà la neve in Liguria fin sulle coste, anche a Genova, per poi estendersi rapidamente nella notte a tutto il Nord e la Valpadana, da Torino e Milano fino a Bologna, Venezia e Trieste. La neve cadrà in pianura anche in Sardegna. (Continua dopo la foto)

 


Fase 4 al via giovedì 24 gennaio con maltempo generale atteso da Nord a Sud: nevicherà soprattutto su Piemonte, rilievi Liguri, Appennini, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche e Lazio, qui copiosa su Reatino e Frusinate e attorno a Roma, a bassa su Campania, Sicilia, Sardegna. Giovedì è in particolare il giorno indicato dai meteorologi per possibili nevicate nella Capitale. Venerdì 25 gennaio il ciclone si sposterà verso levante e i venti da nord-est provocheranno la fase 5 della neve con bufere, clima polare e un metro di neve tra Marche e Abruzzo e Umbria.

Ti potrebbe anche interessare: Le persone che bevono caffè amaro hanno più probabilità di essere psicopatici!