“Michael vuole così”. Schumacher, finalmente parla la famiglia. La situazione


Domani Michael Schumacher compirà 50 anni. Sono passati 5 anni esatti dall’incidente sugli sci a Maribel, sulle Alpi francesi, che lo ha strappato alla vita pubblica. Da quel momento la sua vita è cambiata, forse per sempre, costringendolo prima al ricovero in ospedale e poi a quello nella sua villa di Gand dove un’equipe di medici specializzati lo segue 24 ore su 24. Nelle settimane scorse erano trapelate alcune notizie sulle condizioni di Schumi che non sarebbe più costretto a letto.

Voce che non è stata confermata dalla famiglia che, anticipando di un giorno il compleanno, ha deciso di rilasciare una dichiarazione ufficiale, apparsa sulla pagina Facebook del campione, nella quale nulla di nuovo trapela sulle sue condizioni, ma dove si capisce come un team continui a seguire l’ex pilota della Ferrari assicurandosi di fare il massimo possibile per la sua salute. (Continua dopo la foto)



“Potete stare certi che si trova nelle migliori mani e che stiamo facendo tutto quanto è umanamente possibile per aiutarlo. Vi preghiamo di comprendere se stiamo seguendo i desideri di Michael e teniamo un argomento così sensibile come la salute, come è sempre stato in passato, nella privacy. Al contempo ringraziamo tutti voi per l’amicizia e vi auguriamo un sereno e felice 2019”. (Continua dopo la foto)


Il sette volte campione del mondo continua quindi la sua lotta per tornare a una vita normale. Intanto, però, il 3 gennaio sarà il suo compleanno; tante le iniziative dedicate a lui a partire dall’app con la quale sarà possibile visitare il museo virtuale, ammirare le macchine guidate in carriera dal tedesco e consultare record e statistiche, così come la mostra dedicata a lui presso il museo Ferrari che aprirà i battenti proprio nel giorno della sua festa. (Continua dopo la foto)


 


“Siamo molto felici di celebrare insieme a voi domani il cinquantesimo compleanno di Michael e vi ringraziamo dal profondo del nostro cuore del fatto che possiamo farlo insieme. Come regalo per lui, tutti noi e la Fondazione Keep Fighting abbiamo creato un museo virtuale. L’app ufficiale di Michael Schumacher sarà distribuita domani, così da poter rivivere tutti i suoi successi. Michael può essere orgoglioso di ciò che ha raggiunto, e anche noi! Ecco perché ricordiamo i suoi successi con la mostra di Michael Schumacher Private Collection a Colonia, pubblicando ricordi sui social media e continuando la sua opera di beneficenza attraverso la Fondazione Keep Fighting. Vogliamo ricordare e celebrare le sue vittorie, i suoi record e la sua esultanza” le parole della famiglia sul profilo Facebook.

Ti potrebbe anche interessare: Influenza 2019, il picco a metà gennaio. Ecco quali sono i sintomi e cosa fare