Zoo, il leone prende la rincorsa e a tutta velocità si lancia sul bimbo. Il piccolo, 2 anni appena, col suo impermeabilino giallo dà le spalle al felino e non si accorge di nulla, finché… Ecco come è andata a finire

 

Ha preso una bella rincorsa e a tutta velocità si è lanciato contro un bimbo che stava visitando lo zoo di Chiba, in Giappone. Ma tra preda e predatore c’è un vetro a salvare la vita alla prima.

(Continua dopo la foto)


Ed è il vetro di recinzione dei leoni quello che ha frenato la corsa e ha fatto battere il grugno al re della foresta rinchiuso nello zoo, che aveva scelto come pasto un piccolo visitatore di due anni. Come riporta Tgcom, a riprendere l’assalto lo smartphone del papà del bambino: le immagini sembrano prese da una gag comica.

(Continua dopo il video)

{loadposition intext}                         

Il filmato amatoriale, diffuso dal canale nipponico Ntv News 24, mostra la belva feroce che entra nella recinzione, mentre il bimbo con impermeabilino giallo batte al suo vetro, richiamando la sua attenzione. Quando il piccolo si gira in direzione dei genitori, il leone sferra l’attacco, che nella savana poteva essere letale.

 

(Continua dopo la foto)

Ma a mettere un limite alla crudele legge della natura c’è quel vetro trasparente che fa fallire l’attacco. Come se nulla fosse, poi, l’animale si allontana, mentre la preda che ha scampato il morso delle sue fauci e le unghie della zampata si tocca la testa per la botta ricevuta.

(Continua dopo la foto)

Beffato dalla barriera di vetro, quindi, il grosso felino se ne va stordito e deluso. Il bambino sembra, dopo un iniziale spavento, ignaro del pericolo corso. I custodi hanno assicurato che non è stato un atto di aggressione, ma semplicemente il leone voleva giocare con il bimbo.

Ti potrebbe interessare anche:Dramma allo zoo: un bimbo di 4 anni finisce nel recinto del gorilla, l’animale di 181 chili lo afferra e lo lancia in aria. Panico tra i visitatori e il personale del parco finché… Il tragico epilogo

Pubblicato il alle ore 08:36 Ultima modifica il alle ore 11:50