Viaggi strabilianti: il fachiro che restò chiuso in un armadio Ikea

Essere un fachiro, vivere di espedienti e desiderare un nuovo letto. Di chiodi, ovviamente. Così accade all’indiano Ajatashatru Lavash Patel, fachiro appunto, che una mattina, sfogliando un giornale, trova il giaciglio che fa al caso suo: un letto di 15.000 chiodi in offerta a 99,90. Solo un colosso come Ikea poteva proporre un affare tanto vantaggioso. Il problema è che il punto vendita più vicino è quello di Parigi e così Ajatashatru parte con l’abito più bello che ha e una banconota falsa per acquistarlo. Entrando nel megastore rimane senza fiato, incantato dalla sapienza espositiva e dalla magia infinita delle sue porte scorrevoli. Un posto meraviglioso dove il fachiro decide di passare la notte. Unico neo: l’arrivo di una squadra di commessi che lo costringe a nascondersi dentro un armadio. Armadio che il giorno successivo sarà imballato e spedito in Inghilterra. Inizia così la sua avventura rocambolesca fatta di incontri surreali, inseguimenti, fughe e inimmaginabili peripezie che lo porteranno in giro per l’Europa e il Nord Africa cambiando per sempre il suo sguardo sul mondo. Una storia che fa ridere, riflettere sulla realtà e che ricorda di quante belle cose sia capace il cuore umano.

L’incredibile viaggio del fachiro che restò chiuso in un armadio Ikea di Romain Puértolas

Einaudi, 2014