Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Una donna filma i razzi sulla sua Ucraina e piange insieme al suo bambino

Lei pensava probabilmente di essere al sicuro, a cinquanta chilometri dal fronte di guerra con la Russia, e invece i razzi dei separatisti sono arrivati fino a Kramatorsk. Una donna assiste terrorizzata alla finestra mentre proseguono i bombardamenti. Filma le colonne di fumo e piange, facendo scoppiare in singhiozzi anche un bambino che si trova nella stanza. I morti sarebbero almeno 7, fra loro una donna, 58 i feriti tra cui alcuni bambini. I ribelli filorussi hanno negato di aver attaccato la città. La città si trova vicino Sloviansk, nella regione di Donetsk, ed era stata riconquistata in estate dalle truppe governative. Ecco il video di quei terribili momenti.

(continua dopo il video)

In queste stesse ore, la guardia nazionale dell’Ucraina ha lanciato un’offensiva contro i separatisti filorussi vicino a Mariupol, nel sudest del Paese. Tutto poche ore prima dell’incontro tra i leader di Germania, Francia, Russia e Ucraina che dovrebbero incontrarsi a Minsk. Il presidente francese, Francois Hollande, sarà all’incontro “con la ferma volontà di ottenere un risultato”, confermando indirettamente che il vertice si terrà. Frammenti di una storia ingarbugliata e pericolosa che si sta combattendo ancora (fortunatamente) politicamente in queste ore, della quale abbiamo parlato in maniera più precisa in questo articolo

Ti potrebbe anche interessare: Crisi Ucraina, ecco perché in Europa può davvero scoppiare la guerra


 


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004