Tinto Brass, tra popolarità e arte

C’è chi apprezza per le sue commedie erotiche e magari è vittima della stessa ossessione per il lato B delle donne. E chi lo osanna per le prime opere ribelli, anarchiche e sperimentali e si chiede come sia finito a girare Monella. Per tutti, dal 28 giugno al 10 luglio, l’Università Iulm di Milano ospita la mostra “Tinto Brass tra popolarità e arte”, un viaggio in 26 scatti nella carriera di uno dei maestri più discussi del cinema italiano. Ci sono i suoi film e i dietro le quinte con attori come Alberto Sordi, Vanessa Redgrave e Peter O’Toole. Curata dallo stesso Brass, la mostra è inserita nella rassegna Milanesiana. E per chi volesse incontrare il regista, il 5 luglio sarà alla Sala Buzzati in via Balzan 3, dove verranno proiettati alcune sue pellicole degli anni 60.

Tinto Brass fra arte ed eros: l'album di una carriera

Tinto Brass fra arte ed eros: l'album di una carriera


Tinto Brass fra arte ed eros: l'album di una carriera