Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Sospesi tra la vita e la morte al 69mo piano: il salvataggio dei lavavetri

Brividi sulla Freedom Tower, a New York: due lavavetri sono rimasti appesi all’altezza del 69esimo piano del grattacielo simbolo della rinascita di New York dopo le stragi dell’11 settembre. I due operai sono rimasti in bilico su un ponteggio quando uno dei cavi che lo sorreggeva dal tetto della torre si è spezzato. Il ponteggio è rimasto a dondolare dall’alto mentre scattavano immediatamente i soccorsi. Il One Trade Center con i suoi 104 piani e 541 metri è l’edificio più alto degli Stati Uniti. I due lavavetri non sono rimasti feriti, ma l’avventura a mezza quota rischia di lasciare un segno sulla loro salute emotiva. I vigili del fuoco e la polizia mobilitati per i soccorsi avevano due strade per salvarli: tagliare il vetro o calare dall’alto un secondo ponteggio su cui trasferire i malcapitati. Ha funzionato la prima opzione ma, nello sforzo di staccare il lastrone per creare lo spazio per il passaggio dei due operai, schegge di vetro sono volate ovunque, e anche al suolo dove si era radunata una folla di curiosi.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) รจ una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004